Ufologia e Misteri.it


Vai ai contenuti

Liguria

CASI IN ITALIA

UFO E ALIENI IN LIGURIA (estratto del Catalogo Ligure a cura di M. E. Parodi)




1608, agosto – Genova-Nizza – Nel mare genovese vengono visti affiorare fino all'ombelico esseri con figura umana e braccia coperte di squame con 2 serpenti volanti in mano. Molti colpi di cannone non sortiscono alcun effetto. Avvistati nello stesso periodo a Nizza "strani oggetti nel cielo che gettano sangue sulla terra".

1608, 15 agosto – Genova – Nel porto appaiono 3 carrozze ognuna trainata da 6 figure di fuoco simili a draghi con serpenti che lanciano urla spaventose. Le chiese si riempiono di supplicanti, vengono indetti digiuni e processioni.

1948, 22 marzo - 04.00 - Camogli - .Un testimone nota cadere dal cielo una "meteora multipla", bianca, così abbagliante da illuminare gli oggetti circostanti, disposta su due linee, superiore e inferiore, precedute da una meteorite più grande. Dopo c.ca 30 sec. si ode un rombo cupo e lontano. La meteora viene osservata anche da Lerici (SP) e da Aiaccio (Corsica).

1950, 11 aprile – poco dopo le 21.00 - Genova – Da P.zza Matteotti alcuni cittadini vedono in cielo per c.ca 2 min. un corpo di forma indistinta per l'alta quota volare silenzioso verso N spostandosi a scatti e lasciando a tratti regolari una scia di luce come la fiamma di un tubo di scappamento.

1950, 3 giugno - sera - Genova – Durante uno spettacolo pirotecnico nella zona di S. Chiara alcune persone notano un disco azzurrino-biancastro smorto, da vicino tondo e da lontano appiattito, volare sopra le nuvole scomparendo dietro nubi stratificate. Traiettoria rettilinea, con deviazione ad E e ad O. Scompare definitivamente dietro le nubi.

1952, 21 maggio - 23.45 - Genova - Zona Carignano. Alcune persone osservano un disco volante solcare il cielo ad altissima velocità.

1952, giugno - 23.00 - Genova (zona imprecisata) – Per 20 sec. un appassionato di astronomia nota in cielo il passaggio orizzontale da NE a SO di 2 dischi appaiati, velocissimi e silenziosi, perfettamente rotondi, inclinati di c.ca 45 gradi, diam. apparente pari a metà della Luna, con luce molto viva sulla circonferenza e posteriormente una grande luce triangolare. Il teste esclude ogni spiegazione nota.

1954, 27 luglio - 23.30 - Casella - Dal terrazzo una testimone vede in cielo un punto luminoso che in avvicinamento veloce diventa un globo con una intensa luce azzurrina. Da vicino é una massa opaca pulsante delimitata da due cerchi concentrici. Una luce fredda fuoriesce da due fessure.

1954, 16 ottobre - notte - Camogli - Segnalato avvistamento U.F.O.

1954, 17 ottobre - verso il tramonto - Camogli - Affacciata alla finestra di casa una donna vede "un disco volante" con una grossa scia luminosa passare velocemente in cielo ad alta quota.

1954, 7 dicembre - 09.00 - Pegli – Un teste vede un oggetto scuro e forma imprecisata cadere in mare con una fiammata a c.ca 15 miglia a S della diga di Multedo. La Capitaneria di Porto compie ricerche rese difficili dalle condizioni del mare.. Il Centro di soccorso di Cadimare e l'Aeroporto di Albenga non ricevono alcuna segnalazione di aerei scomparsi.

1957, 20 agosto - 19.30/20.30 - Nervi - 2 dischi volanti immobili in cielo per 1 ora oscillano mutando posizione tra di loro emettendo una luce bluastra - poi giallognola - molto luminosa quando in movimento. Diretti prima verso sud, scompaiono all'improvviso verso l'alto, in traiettoria inclinata.

1960, 18 luglio - 20.30 c.ca - Italia centrosettentrionale - Avvistato corpo volante molto luminoso con lunga scia. Forse meteorite o razzo vettore del satellite Sputnik IV.

1963, giugno (?) - Genova - Il 23 giugno la rivista "La Domenica del Corriere" riceve la foto anonima di un presunto velivolo alieno atterrato in un bosco nei pressi di Genova. Il mittente lo avrebbe immortalato pochi giorni prima insieme ad un garagista e desidera mantenere segreto il proprio nome "per motivi di sicurezza".

1963, 3 luglio - 23.00 - Genova - Avvistato in cielo U.F.O. con dir. N/E, lento e rettilineo.

1963, 4 luglio - 21.56 - Genova - Si ripete l'avvistamento del 3 luglio 1963.

1965, 23 aprile - 21.15 - S. Andrea di Rovereto - Notato da molti il passaggio di un disco silenzioso, con luci rosa e verdi, come una grossa torta. Diam doppio di quello lunare, forse con oblò. Si allontana con una scia luminosa come una meteora.

1965, 2 ottobre – 19.00 – Genova – Avvistato satellite ignoto simile all'oggetto avvistato il 2.10.65 - 19.05 - Genova. Successivamente individuato come il Vettore del COSMOS 91 denominato 65 75 B.

1966, 22 aprile – 21.00 c.ca - S. Andrea di Rovereto/Chiavari – 5 persone notano in cielo un disco luminoso (diam. doppio di quello della Luna) circondato da luci verdi e rosa intermittenti, comparire da dietro il promontorio di Portofino, sostare un po' sopra la collina delle Grazie e ripartire velocissimo verso SP scomparendo alla vista. Segnalati avvistamenti analoghi a Vienna e Lisbona.

1966, 8 giugno - pomeriggio – quartiere M.te Moro/Genova – Segnalazione telefonica ai Carabinieri dell'atterraggio di una astronave marziana. L'astronave, alta c.ca 2 m con un perimetro di base di 4-5 m, è lo scherzo di alcuni buontemponi.

1966, 13 settembre - 03.30 - largo di S. Margherita Lig./Golfo del Tigullio - Per 3 ore e ( osservata da un panfilo una "grande luce verde, a pelo d'acqua", silenziosa. Da vicino é ovoidale con "3 luci: una al centro; una rosa a sinistra, gialla a destra". L'U.F.O. compie perfetti scatti laterali e soste immobili. Alle 6.55 scompare con un brusco movimento. Le Capitanerie di Porto di Livorno e Genova non trovano spiegazioni plausibili.

1967 - giorno – Colletta del M.te Moro - Osservato e fotografato disco diurno.

1967, 17 luglio - 18.30/20.30 - Pegli ? - Osservato per 2 ore un grande oggetto luminoso a forma di tubo al neon bianco lattescente brillante con contorni sfumati, ma distinguibili. All'interno dell'anello il testimone nota muovere come un pulviscolo luminoso. L'oggetto "tramonta" dietro le silhouettes gli alberi di Villa Pallavicini. (R. Balbi)

1967, 18 luglio - 20.30 - Roma/Bolzano/Trieste/Genova - Segnalata da migliaia di persone una palla incandescente leggermente ovale con riflessi azzurrini attraversare il cielo italiano lasciando dietro sé una lunga scia rossastra.

1967, 30 luglio - 23.00-23.15 - Genova/Pavia/Torino - Avvistato grande globo volante infuocato con scia volare da S a N (sembra "avvicinarsi alla superficie terrestre"). Poco dopo le 23.00 - Sestri Ponente - Due coniugi dal terrazzo osservano un U.F.O. con "lunga scia bicolore (rosso-arancione)" volare a "discreta altezza" e scomparire verso la collina di S. Alberto (N). Probabile meteorite.

1967, 15 agosto - 12.30 - Sampierdarena – Una decina di persone segnalano alla RAI di GE l'avvistamento di 2 oggetti volanti argentei a sigaro con scia rossa con dir. O-E a c.ca 1.000 m di quota.

1967, dalla IIa metà di agosto in poi- Genova (?) - La sig.ra L., incinta del figlio V., e il marito notano in cielo una un U.F.O. che da un oblò invia un raggio di luce verde che di ferma all'altezza del ventre della donna. La donna, spaventata, inizia a correre seguita dal marito che cerca di confortarla. (v. 1982, 30 lugl.-1 ago.)

1969, 27 agosto - 22.14 - Genova – Centinaia di genovesi notano in cielo un globo bianco con scia conica rossastra procedere velocissimo alto sul mare con dir. E/O. L'aeroporto di GE smentisce che si tratti di un jet. Forse meteorite o rientro di un ordigno spaziale nell'atmosfera.

1971, 2 ottobre - 07.30 - Genova - Osservato per mezz'ora un oggetto triangolare, lucente e metallico, sostare immobile sulla verticale dell'aeroporto C. Colombo.

1971, 18 ottobre - 05.30 - S. Bernardo/Sestri Levante - Un testimone avvista un oggetto sferico rosso, molto veloce, più grande di un aereo di linea, solcare il cielo da levante verso ponente con andatura lineare.

1972, estate - Genova - Fotografata in cielo "macchia misteriosa", ma potrebbe trattarsi di un fenomeno di rifrazione solare.

1972, 24 settembre - 20.00 - Genova - Preceduto da strana telefonata (di vigile urbano?) ai giornali, avvistato oggetto luminoso sfrecciare nel cielo. Caso di contattismo.

1973, 26 febbraio - tarda serata - Sestri Levante - Avvistato oggetto volante transitare in cielo da S/E a N/O, fermarsi sull'orizzonte, virare con pulsazioni ripercorrendo a quota superiore il tratto precedente e scomparire.

1973, 29 giugno - poco dopo le 23.00 - Prato (?) - Molte persone alla "Festa dell'Unità" vedono in cielo per 1 min. un oggetto bianco luminosissimo in moto rettilineo, ma a balzi. Sembra aumentare luminosità in proporzione alla velocità. Scompare con un guizzo verso il M.te Calvana. Una mancanza di corrente interrompe l'esibizione di un complesso.

1973, 14 ottobre - 19.00 - Genova - Avvistata sulla verticale di Casella luce pulsante bianco-azzurra compiere difficili manovre (es.: partenza a tutta velocità e fermata istantanea) diventando rossa, blu elettrico, viola in rapporto al tipo di moto. Emissione di 2 fasci di luce rossastra. Comparsa di un'altra luce, anch'essa pulsante e di colore variabile, sulla verticale dei primi contrafforti di Genova.

1973, 25-26 ottobre - notte - Genova - Avvistata in cielo una striscia giallastra. Un farmacista la fotografa (10 scatti) da una terrazza di v. Corridoni. Una sola foto reca l'immagine di una "strana macchia luminosa". A vista l'U.F.O. si muoveva diffondendo una intensa luce gialla.

1973, 29 ottobre - notte - Genova - Due studenti vedono una silenziosa "trottola" luminosa a cupola girare vorticosa dalla vetta M.te Moro muovendosi continuamente a scatti in tutte le direzioni e allontanarsi ad E con luce bianca e striature rossastre.

1973, 30 novembre - 19.00/20.00 c.ca - Genova - L'equipaggio e i passeggeri del volo "AZ-043" partito da Caselle alle ore 18.45 per Roma vedono in cielo una palla rossastra compiere manovre impossibili che li segue fino a Genova.

1973, 9 dicembre - 17.10 - Genova - Militari dell'Oss. meteorologico dell'Aeroporto "C. Colombo", e molti, soprattutto da C.so Italia e da Pegli, vedono un U.F.O. luminoso come una stella con bagliori dal giallo al rosso, fermo vicino a Sirio. Scende al mare e scompare sotto l'orizzonte. Alle 19.23 un altro punto velocissimo passa sul primo. Il radar dell'Aeroporto, stranamente disturbato, non lo individua perché distante. I militari dell'Aeronautica non trovano risposte.

1975 (?), da aprile in poi - Sestri P. ? - Presunto rapimento alieno di V.L. a 7 anni, che frequenta la II elementare, ricordato in ipnosi regressiva tra il '94 e il '95. (V. caso 1982, 30 lugl./1 ago.).

1975, 21 giugno - largo di Genova - Avvistato globo infuocato cadere lentamente in mare.

1976, 17 aprile - Liguria - Osservata anche dalle torri di controllo degli aeroporti una serie di bagliori accendersi in cielo per diversi secondi. All'altezza di Genova gli U.F.O. puntano verso l'interno. Scompaiono allontanandosi verso nord. Molteplici avvistamenti anche dalla costa Tirrenica, in Toscana, E. Romagna e Lombardia.

1976 (?), 24 maggio -Lavagna (?) - Un cittadino svizzero in vacanza in Italia vede un oggetto volante oblungo, arancione brillante, procedere a velocità vertiginosa.

1976, 26 maggio - 19.00 - Cogoleto - Rinvenute "strane pietre bianche" e l' "impronta di una scarpa con piccolo tacco e il resto assai grande".

1976, 16 ? settembre - primo pomeriggio - M.te Carmo (SV) - Alcuni 'contattisti' sostengono che l'aereo da turismo con motore scoppiettante e lunga striscia di fumo visto precipitare da alcuni contadini presso il M.te Carmo sia un U.F.O. Alcuni testimoni hanno udito un forte boato. VV. FF, carabinieri e volontari perlustrano inutilmente la zona. vedono un fascio luminoso investire dall'alto la zona ripetendo in scala minore l'evento del 12.7.76 (ore 22.10).

1977, 30 gennaio - Punta Gueita/Arenzano - Fotografato presunto corpo volante stazionario a triangolo isoscele prima invisibili. (GRCU).

1977,16 febbraio - sera - loc. Marzano di Torriglia – Oltre la Villa Casa Nostra, teatro del primo rapimento del la notte del 6/7.78, il metronotte F. Zanfretta avvistata un U.F.O. a distanza ravvicinata e ha un IR3. Ricorderà questo episodio soltanto durante la 4a seduta di ipnosi regressiva effettuata il 14.4.79.

1977, 5 giugno - 14.25 - Punta Gueita/Arenzano - Fotografati presunti corpi volanti unicellulari opachi e solido-geometrici prima invisibili in direzione del Bambin di Praga. (GRCU). Dopo un'analisi approfondita di una delle foto (eseguita da A Lissoni, C.U.N. Lombardia) l'immagine sembra effettivamente quella di un oggetto volante non convenzionale.

1977, luglio - Liguria - Osservato un oggetto apparentemente fusiforme rimbalzare in cielo come una pietra lanciata su uno specchio d'acqua.

1977, 24 luglio (?) - 21.30 - Genova - Dall'autostrada gli automobilisti osservano un'aeromobile ovale scura con una striscia orizzontale giallo-oro. L'U.F.O. scompare dietro una collina.

1977, 26 luglio - 20.30/21.15 - Sestri Ponente - Un fotografo, avvertito di un inconsueto movimento in cielo, compie alcuni scatti ad un cielo sgombro da oggetti. Lo sviluppo presenterebbe tracce di oggetti e luci invisibili ad occhio nudo.

1977, 26 luglio - 21.00 - Genova (?) - Una quattordicenne nota una sagoma immobile muoversi lentamente e portarsi una mano al collo come se faticasse a respirare. Testa tonda, corpo tozzo, mani formate da un pezzo unico, escluso il pollice.

1977, ultimi giorni di luglio - 19.40 - Pra - Alcuni testimoni notano comparire in cielo una luce color celeste chiaro che poi scompare lentamente (v. segnalazione del 10.8.81).

1977, settembre - 20.30/21.00 - Boccarda (Valle Scrivia) - Avvistato per meno di un minuto un enorme oggetto tondo, scuro, con luci rosse attorno.

1977, 2 ottobre - 23.00 - Bolzaneto - Avvistata e fotografata all'infrarosso piccola sfera di luce bianca in movimento in cielo sulla dorsale appenninica. Sulla foto compare una sorta di doppio tracciato luminoso. (GRCU).

1977, 13 novembre - 00.25 - Punta Gueita/Arenzano - Fotografato all'infrarosso verso Punta S. Martino presunto umanoide invisibile con occhi luminosi. (GRCU).

1977, novembre - 20.30/21.00 - Boccarda (GE?) - Avvistato per quasi 1 min. enorme oggetto volante rotondo e scuro con luci rosse attorno diretto a N. Il testimone si spaventa.

1978, febbraio - Genova - Segnalato atterraggio di un U.F.O. presso il capoluogo ligure.

1978, 3 febbraio - S. Geminiano/Bolzaneto - Un testimone afferma di aver visto atterrare un disco volante a 300 m da casa sua. Paralizzato dal terrore non si avvicina all'U.F.O. La Polizia non trova tracce dell'aeromobile. (Stesso caso Feb. 1978-GE?).

1978, 3 febbraio - ore 22.00 - Bolzaneto - Segnalata da una intera famiglia, i giornalisti fotografano una luce molto brillante sul colle di S. Geminano. La Polizia la classifica come luce di una lampada.

1978, 5 febbraio – notte – Bolzaneto – Molti testimoni avvistano una sfera luminosa sostare per 3 ore sopra le case e scomparire nel nulla. La Polizia assiste al fenomeno e non trova spiegazioni.

1978, primavera - sera - Busalla – Un vigile urbano nota la presenza di una luce fissa azzurra che si intravvede dal bosco.

1978, primavera - poco dopo le 17.00 - Busalla – Nel luogo in cui aveva notato un a luce insolita pochi giorni prima (vedi 1978/prim./sera/Busalla) il vigile urbano trova diversi pali presentano scalfitture e uno appare tranciato alla base. Gli isolanti di un altro palo abbattuto penzolano a mezz'aria trattenuti dai fili. Non aff.

1978, 22 marzo - 19.10 - Voltri - Visti da diverse persone per 4 ore tre "piatti" volanti prima rossi, poi verdi, poi ancora rossi, muoversi intorno alle colline di Voltri con traiettorie geometriche.

1978, 22 marzo – 19.10 – Voltri – Alcuni abitanti della zona di v. Cantore e v. Mura degli Angeli e un signore dalla sua macchina vedono per 4 ore nella porzione di cielo sopra Voltri 3 oggetti volanti "simili a piattini" - con luci dapprima rosse poi verdi e poi ancora rosse - compiere strane evoluzioni.

1978, 10 maggio - sera – Nenno-Clavarezza/Valbrevenna - Diverse persone osservano un oggetto simile ad un "uovo infuocato" rossiccio che transita in cielo. Dopo 3 minuti si fa pulsante e dopo 7 si spegne.

1978, 1 giugno - sera -Cornigliano - Avvistato un oggetto luminosissimo circolare mentre passa velocemente in cielo verso N/O.

1978, 3 giugno – 03.30-04.00 - Cornigliano - Un testimone avvista un cerchio luminoso volare orizzontale. Appare "bianco chiarissimo e molto luminoso, all'incirca come la luce al neon, con un alone intorno".

1978, 30 giugno - 13.45 - Marzano di Torriglia – Avvistato da vari testimoni e fotografato oggetto volante.

1978, 30 giugno - Rapallo/loc. S. Pietro di Novella - Casualmente fotografato misterioso oggetto a forma di piatto. Nessuno lo aveva visto al momento dello scatto. Probabilmente stesso avvistamento del 30.6.78/13.45/Marzano di Torriglia.

1978, 8 luglio - 23.35 - Genova - Un testimone osserva per 1 minuto un "ammasso di luce" arancio-rosso-porpora muoversi lentamente da N/O a S/E.

1978, 11 luglio - 21.40 - Quarto - Alcuni testimoni (fra cui un 'cameraman') avvistano per 30 minuti un oggetto a forma di "V" bianco azzurro-arancio con moto rotatorio.

1978, 12 luglio - 22.00 - Quarto - Uno dei testimoni del caso precedente (una donna) e un'altra persona vedono 2 oggetti misteriosi il primo trapezoidale e il secondo circolare. Stesso fenomeno osservato da Sestri Ponente da altri due testimoni.

1978, 15 luglio – 22.14 – Casareggio di Orero – Segnalazione imprecisata.

1978, 27 luglio - Olcesi, fraz. di Torriglia - Fotografato un U.F.O. da un'abitazione.

1978, 30 luglio - 0.00/1.36 - Torre Cambiaso/Pegli - Osservato e fotografato oggetto luminoso evoluire in loc. Acquasanta emanando raggio luminoso intermittente. Sembra rispondere ai segnali lanciati dai testimoni con la torcia. - 01.30 - Osservate 2 esplosioni di luce contemporanee. - 01.36 - Osservati 3 o 4 lampeggi nella zona interessata dal fenomeno.

1978, 5 settembre - 23.45 - Sestri Ponente – Una guardia giurata nota un oggetto volante circolare con luce rossa su una specie di cupola, ruotare a scatti su sé stesso e avanzare veloce da O a E a c.ca 600/700 m di quota. In quel momento i familiari dalle alture di Borzoli (?) notano un oggetto luminoso fermo in quota proiettare a terra un fascio di luce. Durata: 4/5 ore. Un quotidiano riporterà la notizia che sono state scattate delle foto.

1978, 14 settembre - 05.30-06.00 - Liguria - centinaia di segnalazioni di avvistamenti di U.F.O. anche nel Lazio, in Toscana, in Sardegna, in Sicilia. Gli oggetti descritti appaiono di volta in volta apparentemente diversi. Vengono addebitati al rientro di un satellite, che però in quel momento si trova ancora in orbita.

1978, 14 settembre - ore 05.30 - Voltri - Avvistata grossa palla rossa luminosa con strisce laterali transitare alta sul mare da ponente a levante.

1978, 14 settembre - 05.30 - S. Margherita L. - Numerosi testimoni, perlopiù pescatori, avvistano 2 oggetti luminosi. Gli U.F.O. si muovono a velocità sostenuta, compaiono a pochi minuti di distanza l'uno dall'altro e rimangono visibili dai 5 ai 10 min. Molti altri testimoni osservano fenomeni analoghi.

1978, 14 settembre - ore 05.40 - S. Margherita Lig. - Molti pescatori notano un U.F.O. a forma di coda di rondine con un faro rosso sul davanti procedente a zigzag.

1978, 14 settembre - ore 05.55 - Masone - Osservato il passaggio di un oggetto con "2 scie luminose divergenti".

1978, 14 settembre - ore 06.00 - Genova - Un operaio avvista un oggetto discoidale luminoso con luci verdi-azzurrognole muoversi irregolarmente.

1978, 14 settembre - ore 06.00 - Sestri Levante - Osservato un oggetto sferico con raggi luminosi laterali rischiaranti il mare e la costa.

1978, 14 settembre - ore 06.05 - Rivarolo - Avvistato un bolide luminoso e bianco attraversare il cielo emettendo un fascio di luce verde-azzurrognola. Lo stesso oggetto viene avvistato anche da Quezzi Dalle alture del Righi osservato per 1 min. un oggetto fusiforme ben definito volare a c.ca 500 m di quota, fermarsi, spegnere le luci e scompare all'orizzonte.

1978, 14 settembre - mattino - Alture del Righi - Oggetto fusiforme luminoso che si ferma e "si spegne" per poi illuminarsi nuovamente e ripartire.

1978, 14 settembre - 04.20/04.30 - Pra - Da via Patmo un testimone avvista 2 punti silenziosi e azzurri, luminosi muoversi, fermarsi e restare visibili per pochi sec. per scomparire. Li vede anche un'altra testimone più a E.

1978, 15 settembre – Genova – Segnalazione U.F.O. imprecisata.

1978, 17 settembre - 04.30-05.00 - M.te Lavagnola/Torriglia - Due testimoni osservano in cielo per 30 min. un disco azzurro con luci giallo-verdi, molto più grosso di una stella, muoversi verso il monte lasciandosi dietro una luminosa scia gialla. Sopra il monte si alza e si abbassa, emettendo un leggero ronzio nell'abbassarsi.

1978, 17 settembre - 05.30 - Loc. Caiega/Portofino-S.ta Margherita Lig. - Un testimone osserva un U.F.O. di notevoli, dapprima rosso poi verde, dimensioni zigzagare in linea orizzontale da N a S sopra il Castello di Paraggi. Al suo passaggio gli uccelli cinguettano come se fossero stati bruscamente destati.

1978, 17 settembre - 12.00 - Genova - Molti testimoni notano muoversi in cielo un oggetto luminoso tondo di colore dal bianco al giallo-arancione con raggi luminosi che si diffondono in verticale e in orizzontale.

1978, 26 settembre - 20.20-20.25 - Arenzano - Fotografate all'infrarosso in cielo 2 luci notturne.

1978, 26 ottobre - 07.20 - Genova – Nel cielo sopra il porto di un Cap. della Marina Olandese vede un U.F.O. simile ad una "capsula rovesciata (tipo trottola)". L'osservazione astronomica non rivela nulla.

1978, 10 novembre - 05.50 - Busalla - .Due coniugi vedono per 3 min. verso ponente un punto luminoso muoversi a velocità media da N a S in volo rettilineo.

1978, 10 novembre - 20.45 - Busalla - I due coniugi del caso del 10.1178/Busalla vedono ancora per 3 min. un oggetto di forma oblunga grosso come un pugno sorvolare il cielo da N a S zigzagando in verticale.

1978, 17 novembre - 23.45 - Punta Gueita/Arenzano - Avvistato grosso corpo luminoso bianco-neon con corta scia con filamenti azzurri espellere in basso 2 sfere azzurre e smaterializzarsi con esse. (GRCU).

1978, 25 novembre - 04.30 - Cicagna - Segnalazione imprecisata.

1978, 6 dicembre - 19.30 - Propata/Albora - Avvistata una forma luminosa che si muove in cielo a forte velocità.

1978, 6 dicembre - 21.00 - Torriglia - Avvistato triangolo luminoso che transita verso di Marzano di Torriglia.

1978, 6 dicembre - 23.45 - Torriglia - Trovata impronta a ferro di cavallo Presunta causa: segni lasciati dal cavallo di un vicino maneggio. Seconda traccia invisibile di giorno, causata da riflessione sul terreno.

1978, 7 dicembre - 00.16 - Loc. Marzano/Fraz. di Torriglia - Durante un giro d'ispezione il metronotte F. Zanfretta nota quattro luci bianche muoversi di fronte alla facciata della villa "Casa Nostra". Appoggiato all'angolo della casa viene spinto e cade sul prato. Raccolta la torcia la punta contro l' "aggressore" e vede una creatura alta più 3 m, Dopo un'ipnosi regressiva condotta dal Dr. M. Moretti, Z. rivela che le "creature" di cui sopra lo hanno sottoposto ad un "esame clinico".

1978, 7 dicembre - 06.30 - Genova - Avvistato in cielo "un grosso oggetto luminoso ovoidale con alone a ferro di cavallo" volare verso Torriglia.

1978, 13 dicembre - 5.40/09.00 - Genova - L'aeroporto "Colombo" segnala ad un aereo in fase di atterraggio la presenza di un disco luminoso sulla verticale del M.te Portofino. Il comandante dell'aereo identifica poi l'U.F.O. con un pallone sonda.

1978, 13 dicembre - 07.00/10.00 - S. Martino - Avvistato globo luminoso stazionare ad alta quota e poi rimpicciolire fino a completa scomparsa.

1978, 14 dicembre - 07.00/09.00 - S. Martino - Osservato oggetto luminosissimo che rimpicciolisce sino a scomparire.

1978, 21 dicembre - 17.30 - Chiavari e Lavagna – 3 testimoni osservano in cielo un oggetto fermo e luminoso color bianco ghiaccio che si proietta su una nube illuminandola come un faro. Secondo la terza testimone l'oggetto si muove a O/N/O verso Rapallo e poi dirotta deciso verso N.

1978, 23 dicembre – alba – Chiavari – Alcuni testimoni osservano un oggetto volante luminoso diretto da N a S.

1978, 25 dicembre - 04.25 - loc. Banche/Cicagna - Una forte luminosità "color della brasatura" sveglia il teste che ode uno strano rumore. Dalla finestra vede un oggetto con 2 monconi che riparte lasciandosi dietro fiocchi di fuoco. I rami degli alberi vicino sembrano tagliati. Anche la suocera del teste ha visto la stessa luminosità. Nei giorni seguenti il teste accusa un arrossamento agli occhi.

1978, 26-27 ? dicembre – 23.45 – Tercesi ? - Secondo presunto IR del metronotte F. Zanfretta che alle 23.45 chiama la centrale via radio per segnalare difficoltà con la macchina di servizio. Le 3 macchine della Valbisagno partite alla ricerca trovano in una piazzola Z. in grave stato di chock con gli abiti caldissimi e asciutti nonostante la nebbia e il freddo vicino a grosse impronte di piedi. I soccorritori affermano di aver visto una luce nel bosco e lamentano disservizi alle auto e alle radio.

1978/9, inverno, o primavera 1978 (?) - 17.30 (?) - verso loc. Bastia (Valle Scrivia) - Mentre torna a casa in auto un operaio nota 2 figure sulla neve quasi nascoste dietro i cespugli. L'auto del testimone si blocca, poi riparte. Pochi giorni prima un vigile urbano aveva notato nel cielo sopra Bastia una luce azzurra stazionaria. Recandosi poi sul posto trova la zona notevolmente danneggiata.

1979, gennaio - 07.45 - Rapallo - Madre e figlio vedono un globo luminoso con luce azzurra fosforescente scendere e fermarsi sopra Caravaggio. Dopo 4 minuti l'oggetto riparte a gran velocità verso l'entroterra.

1979, 15 febbraio - notte – strada tra Bargagli e Davagna – Il metronotte F. Zanfretta subisce il terzo rapimento da parte di presunti esseri alieni.

1979, fine febbraio - Cornigliano - Tre operai vedono una luce rossastra che si muove in cielo a zigzag.

1979, 23 marzo - 22.00 - Prato - Una testimone ode un acuto ronzio dalla loc. Lastrico dove scorge sull'orizzonte una "strana forma" nera. Anche una vicina nota comparire da dietro l'oggetto un lungo faro. In zona si verifica un breve 'black-out'.

1979, 23 marzo - 22.00 - Prato Sopralacroce - Trovato terreno bruciacchiato. Causa: quasi sicuramente un incendio, assai frequente nelle zone del ritrovamento.

1979, 30 marzo – v.le Quartara/Quarto – Il metronotte F. Zanfretta, già protagonista di altri 3 rapimenti alieni, avvista un U.F.O.

1979, maggio - Mar Tirreno ? - Da un "Canguro" diretto verso la Sardegna i passeggeri, fra i quali l'ufficiale che riporta il fatto, avvistano un U.F.O. alto 30 metri affiorare dalle acque. Il Dipartimento Marittimo di La Spezia informa i naviganti con un avviso straordinario.

1979, 5 maggio - notte – strada tra Galleria Scoffera e Torriglia – Il metronotte F. Zanfretta, presunta vittima di 3 precedenti rapimenti alieni, ha un incontro ravvicinato del II tipo.

1979, 26 maggio - 22.16 - Genova (zona imprecisata) - Avvistate in cielo e fotografate 2 luci arancione, una grande ed una piccola. Le fotografie evidenziano altre 3 luci prima invisibili, forse risultato della pulsazione delle altre 2. (GRCU)

1979, 9 giugno - 23.00 - zona Rossi - Fotografate "bolle di sapone" invisibili salire dal terreno presso la galleria della Scoffera, teatro di uno dei rapimenti di F. Zanfretta. (GRCU).

1979, 22 giugno - 18.30 c.ca - 3 miglia SE Isola Gorgona - Un ufficiale da un motoyacht segnala la presenza in acqua di un oggetto ignoto, nero, cilindrico, alto 20/30 m. che si inabissa con fragore quando lo yacht si avvicina. Per riemergere quando si allontana. I passeggeri scattano foto poi sequestrate.

1979, 21 luglio - 22.15 - Punta Gueita/Arenzano - Filmate a colori figure invisibili non identificate. (GRCU).

1979, 22/23 luglio - poco dopo mezzanotte - Avvistate a c.ca 2 miglia da un panfilo a vela 3 luci bianche alte in cielo volare veloci in formazione con dir. NO/SE. Una volta vicine si spengono scomparendo. E ne compaiono altre che poi spariscono nello stesso punto in un bagliore violento.

1979, 30-31 luglio – 01.15 - V.le Quartara/Quarto/M.te Fasce – Il metronotte F. Zanfretta subisce il quarto presunto rapimento da parte di esseri alieni che lo avrebbero sollevato sull'astronave con una luce verde.

1979, fine agosto - sera - loc. Villa Ginestra /Riva Trigoso - Segnalato oggetto con luci rosse precipitare nel colle di Villa Ginestra. Forse grosso aquilone lanciato da turisti.

1979, 1 settembre - 22.40 - Genova - Avvistata e fotografata luce notturna giallo-arancio. Le foto evidenziano la presenza di altre luci notturne - una amaranto e una bianca - prima invisibili.

1979, 8 settembre - 23.56 - Punta Gueita/Arenzano - Osservato grosso corpo luminoso giallastro proveniente da N atterrare sulla cresta spartiacque fra M.te Rama e M.te Argentéa e spegnersi subito dopo. - 00.00 - Fotografato all'infrarosso.

1979, 14 settembre - mattina - Piemonte e Liguria - Segnalata in quota la presenza di uno strano oggetto. Risulta essere pallone sonda a circa 20.000 di altezza.

1979, 7 novembre - 19.00 - Sampierdarena - Un camionista e alcuni colleghi notano un U.F.O. luminoso azzurro "semitriangolare" con scia lucente solcare velocissimo il cielo con moto rettilineo.

1979, 1-2 dicembre - 23.00-02.00 - Genova (zona orientale) – Quinto presunto IR4 del metronotte F. Zanfretta che per 3 ore non risponde alle chiamate della centrale Valbisagno e sostiene di essere stato rapito durante la sosta per il rifornimento di benzina. I metronotte e la Polizia giunti sul posto vedono 2 globi luminosi su 2 cime opposte in dir. Torriglia. Il metronotte viene ritrovato in stato di 'choc' a 2 km. dalla vettura su un terreno senza illuminazione, con gli abiti strappati.

1979, 3 dicembre - ore 17.55 - Recco - Passaggio in cielo di un "oggetto rotondo", giallo, poco più grande di Venere, che lampeggia "di luce rossastra, ad intervalli regolari". Moto costante, più veloce di un aereo.

1979, 5 dicembre - 05.10 - Castagna - Il signor A. L. sta guidando quando la sua auto viene colpita da un raggio emesso da un "disco di colore rosa vivo, rotante su sé stesso". Poco dopo, senza sapere come, si ritrova su una strada diversa a più di 3 km dal punto dell'avvistamento.

1979, fine dicembre - tra le 19.00 e le 19.30 - Cicagna - Una intera famiglia avvista un "corpo volante infuocato" passare a mezzo km in direzione Rapallo per poi dirigersi verso Genova.

1979, 20 dicembre - tra le 19.00 e le 19.30 - tra Uscio e Torriglia - Un collega di F. Zanfretta avvista "molte strane luci".

1980/1981 (?) – sera - Genova – Un bambino di 5 o 6 anni nota in cielo in disco volante composto da 2 piatti rovesciati con una fila di luci multicolori a girandola simile ad una trottola. I genitori chiamati da lui avrebbero osservato entrambi il fenomeno. Il teste non sa dire se si sia trattato di un sogno.

1980, febbraio - Torriglia - Terreno schiacciato e orme lasciate da grossi piedi. Dati insuf.

1980, 1 febbraio - 21.00 - Busalla - Un operaia osserva per 5 min. "una stella rossa, molto luminosa ma diversa da tutte le altre" avanzare in cielo con moto rettilineo sopra le colline della zona 'Bastia' e diventare verde allontanandosi. Nella zona di Busalla sono già stati segnalati spesso "piccoli oggetti che sfrecciano ad alta quota per pochissimo tempo, ma che non sembrano avere le caratteristiche delle stelle cadenti".

1980, 1 febbraio - 23.00 - Genova - Un testimone nota passare per "un attimo" una "sfera rossa con alone bianco intorno" spostarsi "velocissima" dal Righi verso il mare da N a S con assetto di volo "leggermente parabolico".

1980, 3 febbraio - 19.30-20.00 - Sestri Levante - Alcune persone, tra cui degli appassionati di ufologia, seguono le evoluzioni di un oggetto volante luminoso che alterna movimenti lenti a spostamenti repentini verticali ed orizzontali, ora verso Chiavari ora verso La Spezia. Poi parte dell'ordigno si stacca per dirigersi velocemente a levante, mentre la porzione rimasta si dirige lenta verso Chiavari, a ponente.

1980, 4 febbraio - 19.30 - Sestri Levante - Si ripete l'avvistamento del 3.2.80,. L'U.F.O. sosta a lungo sopra l'Isola dei Castelli. Poi alle 20.00 la parte di ordigno staccatasi va verso O, l'altra verso La Spezia, a E., al contrario della sera precedente.

1980, fra 11 e 17 febbraio – 00.00 c.ca - loc. Rossi/Torriglia – Un agricoltore sente abbaiare il cane, si affaccia alla finestra e vede 2 grossi fari tondi color rosso tramonto sostare fermi e silenziosi nel cielo per 3 ore . Li vedono anche la moglie e i cognati. Poi le luci scompaiono come spegnendosi. L'indomani il terreno sottostante la zona di cielo dell'evento sembra schiacciato e vengono trovate orme che potrebbero essere grosse impronte di piedi.

1980, 26 febbraio - ore 19.00 - Ponte di Savignone/Torriglia – 3 operaie notano in cielo una luce rossa silenziosa evoluire all'orizzonte con moto rettilineo per scomparire dopo c.ca mezz'ora diretta a S. Nell'ultima fase l'oggetto sembra lasciarsi dietro una sorta di piccola scia luminosa, quasi "un'altra piccola luce attaccata dietro".

1980, 2 marzo - 21.30 – Voltri – Un testimone nota in cielo una "stella" tonda di colore prima bianco e poi arancione che poi sembra smaterializzarsi.

1980, 10 marzo - sera - Genova - Osservati in cielo vari corpi luminosi di diversa forma e dimensioni poi identificati come i pianeti Venere, Marte e Giove.

1980, 30 marzo - ore 04.00 - Genova - Due testimoni vedono filtrare attraverso le persiane una luce lampeggiante chiara di forma rettangolare posta verticalmente ma diretta in senso orizzontale. L'avvistamento à confermato da un altro testimone.

1980, 27 aprile - vicino all'Appennino Tosco-Emiliano - Secondo presunto incontro di G.D. con il presunto Arcangelo Raffaele. (Contattismo).

1980, fra il 2/5 e il 14/6 - alture di Zoagli (GE?) - G. D. e la fidanzata T., attesi a valle dagli amici, avrebbero visto, preceduto da una lieve vibrazione, un grande disco color argento scuro senza luci effettuare straordinarie evoluzioni circolari. (Contattismo).

1980, fra il 2/5 e il 14/6 - notte - dopo Spotorno ? - G. D. e la fidanzata T. avrebbero visto un 'sigaro' lungo c.ca 100 m, con oblò rotanti a luci colorate e luminosità a diffusione limitata. Ne sarebbero usciti 4 dischi bianchi e luminosi da cui scendono 5 uomini (fra cui l'entità 'Arcangelo Raffaele') e 4 donne. (Contattismo).

1980, fra il 2/5 e il 14/6 - Nervi - G. D. e la fidanzata T., accompagnati da 2 amici, avrebbero visto il presunto Arcangelo Raffaele con un'altra entità di aspetto umano passeggiare in Viale delle Palme. (Contattismo).

1980, fra il 2/5 e il 14/6 - sera - Liguria ? - G. D. e la fidanzata T. avrebbero incontrato il sedicente 'Arcangelo Raffaele' e altre entità in un luogo convenuto. (Contattismo).

1980, 13 o 14 giugno - dalle 22.00 alle 23.10 - Busalla - Avvistati più oggetti rotanti, alcuni a coppie, dir. S/N; dim. apparenti: 1 o 2 cm.

1980, 15 giugno - sera - Nervi - Presso la stazione G. D., la fidanzata T. e gli amici avrebbero notato una luce bianca sul mare, proveniente dal versante di S. Fruttuoso, avvicinarsi e fermarsi a poche decine di metri. Uno di loro, P., avrebbe descritto in anticipo tutte le manovre compiute dall'U.F.O. (Contattismo).

1980, fra il 16/6 e il 29/6 - giorno - Liguria ? - G. D. e la fidanzata T., guidati dal presunto 'Arcangelo Raffaele', avrebbero osservato il volo di molti dischi in formazione con maestose e piacevoli vibrazioni. Il presunto 'Arcangelo Raffaele' e altre entità fra cui la Vergine Maria avrebbe conversato a lungo con i testimoni. (Contattismo).

1980, fine giugno (?) - tardo pom. - Piani di Praglia - Presunto rapimento alieno di V.L. a 12 anni e mezzo, ricordato in ipnosi regressiva tra il '94 e il '95. (v. caso 1982, 30 lug./1 ago.). 1980, 27 luglio - dalla sera alle 06.00 - Liguria ? - G. D. la fidanzata T. e l'amico P, su invito del presunto Arcangelo Raffaele, sarebbero saliti a bordo di un disco che lascia uscire una luce bianchissima. (Contattismo).

1980, fra il 28/7 e l'inizio settembre - Liguria - G. D., la fidanzata T. e altri amici sarebbero saliti su un disco che li avrebbe portati su un'astronave a 'sigaro'. A bordo avrebbero incontrato addirittura Gesù Cristo. G. D. avrebbe ricevuto 2 messaggi uno sigillato. Poi su un pianeta ignoto avrebbero incontrano ancora Gesù Cristo e la Vergine Maria. (Contattismo).

1980 ?, 10 agosto - 19.00 - Busalla/Sarissola - All'interno di uno spazio azzurro nel cielo coperto, un testimone vede una piccola nuvola dissolversi con emissione di intensa luce bianca. Dopo c.ca 1 min. viene coperta da banchi nuvolosi. (V. segnalazione ultimi giorni di luglio '77).

1980, inizio settembre -entroterra genovese - Ultimo presunto incontro di G. D., della fidanzata T. e degli amici con le entità scese da un disco volante, fra cui l'Arcangelo Raffaele e la Vergine Maria. (Contattismo).

1980, 4 settembre - 21.30 - Busalla - Autista osserva per 5 minuti sei luci rotonde evoluire ad alta quota.

1980, 8 novembre - 16.30 - Lago Bruno/Campomorone/Praglia – 4 giovani vedono un ordigno ovale (diam. 20 m) volare silenzioso sul lago. Ne esce una sorta di robot che scava sulla riva per rientrare nel velivolo. Durata: c.ca 20 min. I ragazzi notano che l'entità ha lasciato impronte di passi.

1980, 11 novembre - 18.36 - Genova - Luminosissimo ogg. volante rotondo solca il cielo verso SV.

1981, 8 novembre - 16.30 - Praglia - Una luce verde chiara cala dall'alto e si posa quasi sul lago Bruno. Dall'oggetto ovoidale grigio metallico fuoriescono quattro appoggi telescopici e dal "ventre" un essere antropomorfo. L'oggetto riparte poi velocemente.

1981, prima del 3 dicembre – Ne – Un operaio e suo figlio affacciati alla finestra vedono in cielo un enorme disco bianco molto luminoso e più in basso un altro disco luminoso arancione, più piccolo.

1981, 3 dicembre - 19.00-1930 - tra Frisolino di Ne e Reppia ? – Mentre U.G. è alla guida del camion, pochi minuti dopo la partenza, viene avvolto da una luce intensa. Gli compaiono davanti alcune fiammelle che cerca di spegnere ustionandosi. L'uomo è paralizzato. Alla fine si ritrova in direzione opposta a 15 km da Frisolino di Ne, luogo di partenza. Altri testimoni confermano il fatto. Il soggetto presenta ustioni sulle mani.

1982, 21 gennaio - 15.30 - Sarissola - Uscendo di casa un testimone nota in cielo un oggetto scuro a forma di sigaro, con una fila di finestrini oscurati, volare da N ad E. emettendo un leggero ronzio.

1982, 30 luglio/1 agosto - notte - loc. Reppia/Né - Quando la signora L. nota per caso sulla schiena del figlio 3 cicatrici orizzontali e parallele lunghe c.ca 15 cm., che sembrano procurate da un bisturi, il quattordicenne V.L., appena tornato dal campo 'Scout' di Reppia, si meraviglia e non sa spiegarne l'origine. Della sera del presunto rapimento alieno ricorda soltanto di essersi svegliato alle 23.15 per un attacco di asma allergica, di essere uscito dalla tenda notando uno dei compagni in piedi all'inizio del sentiero dal quale si avvicinano 3 luci. Subirà un 'missing time' di 45 min. In ipnosi regressiva ricorderà di essere stato rapito molte altre volte.

1982, agosto – loc. Cardine/Rivarolo - Un agricoltore trova nella vigna sconvolta inspiegabili tracce di unghiate e morsi che non sembrano lasciati da alcun animale conosciuto.

1982, 12 agosto – Liguria – Fotografato U.F.O.

1982, 13 agosto - 23.30 - Dercogna/Davagna e cielo della Val Bisagno - Molti testimoni osservano cadere dal cielo una palla luminosa con scia che provoca infinite fiammelle scoppiettanti. Un puledro da segni di irrequietezza e alcuni cani abbaiano. Nessuna traccia di radioattività.

1982, 22 agosto - 24.00 - Busalla-Sarissola - Avvistati in cielo per 15 min. 2 corpi sferici provenienti da dir. opposte. Subito dopo alcuni aerei sorvolano la zona.

1982, 6 settembre - Val Graveglia/Chiavari - Avvistamento non precisato.

1982, 21 settembre - Sori - A bordo di un aereo un testimone ode la torre di controllo comunicare al pilota che il radar la presenza di un velivolo grande come un DC10 diretto verso di loro, ma aggiunge che non si tratta di un aereo. All'improvviso però il segnale scompare.

1983, gennaio – 23.00 – fraz. Ripole/Montoggio – Il teste sente guaire il suo cane ed esce di casa col fucile. L'animale gli viene scagliato contro e il testimone riesce a vedere un essere coperto di pelo scuro con testa sproporzionata, in posizione eretta. Altri persone confermano il fatto.

1983, 6 giugno - 22.53 - Genova - Avvistato per 15 sec. in cielo un silenzioso e "grosso oggetto oblungo" (10 m). La prua ha "3 o 4 luci con finestrelle"; posteriormente lampeggiano "bianche scintille" luminose con una scia, dritta come negli aerei a reazione, che si sdoppia e si ricongiunge.

1983, 6 o 7 (?) giugno - ore 23.05 - Liguria - Un oggetto a forma di sigaro con luci intermittenti sfreccia a velocità elevata per 15 secondi diffondendo una luce giallo-bluastra. Stesso avvistamento poco prima in Toscana e poco dopo in Piemonte e Lombardia. Probabile meteorite. 23.53 - Genova - Un fotoastronomo, diplomato ufficiale, avvista e fotografa l'U.F.O. Moltissime le telefonate a (113(, Carabinieri, VV.FF., Torre di Controllo dell'aeroporto C. Colombo e Polizia portuale, che inviano pattuglie anche alla ricerca di eventuali naufraghi, senza trovare nulla.

1983, 8 giugno - 23.00 - Genova - Diversi testimoni notano "un oggetto volante colorato in azzurro-arancione". Numerose telefonate a Polizia e VV. FF. e Avvistamento simile a quello del 6-7.6.83, ma ora si escludono palloni-sonda e meteoriti.

1983, 15 giugno - 22.23-22.40 - Pra - Un guardiano nota in cielo un oggetto sferico, rosso-arancione. Moto rettilineo, velocità accelerata. Il t. indica l'U.F.O. anche al vicino, testimone di altri avvistamenti. Dopo 15 min. notano altro oggetto ovale, arancione, più basso e più veloce del primo, alzarsi in quota e scomparire a ponente.

1983, 14 settembre - Genova (lungo Torrente Polcevera) - Osservate strane luci tutte uguali che formano un disegno geometrico. Probabilmente sono i ceri accesi per una processione in cima al M.te Teiolo.

1984 (?), da aprile in poi - Sestri P. (?) - Ultimo presunto rapimento di V.L. a 16 anni e mezzo narrato in ipnosi regressiva fra il '94 e il '95. (v. caso 1982, 30 lugl./1 ago.).

1985, 23 (?) agosto - sera - zona Carignano - Mentre guarda un programma televisivo una donna é attratta da una luce intensa proveniente dalla finestra spalancata. Affacciantasi nota che la fonte di luce é una sorta di grosso faro rosso-argenteo, praticamente fermo, che si accende e si spegne. Scompare improvvisamente come una luce che si spegne.

1985, 23-24 agosto - 23.10 e oltre - Piemonte e Liguria - Molti testimoni, di cui parecchi torinesi affacciati alle finestre, avvistano "uno strano bagliore, come fiammata, seguito da migliaia di puntini luminosi verdi"

1986, 5 agosto - 03.20 - F.te S. Martino - Di notte una testimone, svegliatasi, si affaccia "meccanicamente" al balcone e vede spuntare da dietro il Forte un grosso U.F.O. Poi la "luce di comando" lampeggia, si ode un lieve ronzio e l'U.F.O. accelera scomparendo alla vista.

1986, 24 ottobre - ore 18.27 - Sarissola - Due coniugi notano il passaggio di un oggetto sferico del diametro apparente di cinque centimetri c.ca molto basso nel cielo stellato. Moto rettilineo, direzione S/E/N/O, velocità elevata.

1987, 12 ottobre - ore 22.10 - Arvigo/S. Olcese - La donna del caso precedente osserva per due minuti il passaggio in cielo di un corpo rotondo grande come la Luna. Altissima quota, moto rettilineo, velocità variabile (medio-alta).

1987, 30 novembre - 17.45 - Genova - Quattro studenti avvistano 4 luci rincorrersi in cerchio nel cielo accendendosi e spegnendosi per ricomporsi volteggiando. Stesso fenomeno notato a Genova/Quarto dei Mille, Sampierdarena, Sestri Ponente, Marassi e S. Fruttuoso con interpretazioni diverse circa le condizioni atmosferiche e gli effetti ottici.

1988, 15/20 ? agosto - 22.30 - Sarissola - Tre studentesse di 13 anni notano 3 oggetti volanti tondeggianti color "bianco lampeggiante" che procedono in formazione triangolare a media velocità con moto rettilineo.

1988, 16 agosto - 22.30 - Piani di Praglia/Campomorone (?) - Due testimoni, uno militare di leva, osservano per 6/7 sec. un U.F.O. sferico, metallico, con scia luminosa, procedente da N a S, scomparire improvvisamente e riapparire più luminoso.

1988, 17 agosto - 22.16 - nord e centro Italia (Toscana) - Molte persone avvistano un oggetto molto luminoso con scia solcare il cielo italiano da N a S. Fra i testimoni un ex-pilota dell'Aeronautica Militare e un appassionato di astronomia. - Liguria - Pisa - Siena - Prato - Arezzo - Versilia - Segnalato movimento sinusoidale dell'U.F.O. - 23.00 - Genova - Avvistato globo luminoso con scia blu-verdastra scomparire verso il mare. Molte segnalazioni anche da La Spezia. Stelle cadenti di S. Lorenzo?. Certe descrizioni non confermerebbero l'ipotesi.

1988, 30 agosto - 21.00 - Marassi - Due vigili urbani avvistano velocissimo disco bianco molto luminoso. 7 o 8 min. Dopo compare un oggetto analogo "duplicato". Sembra racchiuso in un involucro fusiforme e color bronzo. L'U.F.O. muta strardinariamente colore e forma. Di fronte ad un aereo sembra spegnersi. Uno dei testi descrive la zona come teatro di altri avvistamenti.

1988, settembre - 24.00 - Loc. "U Foegu"-Pendici del M. Prelà/Torriglia - Segnalato oggetto verde-azzurro piuttosto grosso, come "un pallone da rugby", scuro all'esterno con una luce interna netta e definita. L'oggetto si 'spegne' per diventare una luce verde-azzurra brillante a ferro di cavallo. I testimoni lo hanno già visto più volte precedentemente.

1988, 2 settembre - 22.45 -Sarissola - Due coniugi notano in cielo dal balcone 2 U.F.O. tondi.

1988, 11 settembre - ore 00.15 - Torriglia - Alcuni testimoni notano in cielo una luce azzurra-verde, quadrangolare, che si proietta in corrispondenza della metà pendio del M.te Prelà. I testimoni forniscono versioni difformi.

1988, 14 settembre - sera - Torriglia - Un testimone - figlio della teste del caso 11.9.88 - 24.00 - Garaventa/Torriglia - incuriosito, torna sul posto e nota in cielo un oggetto verde, più piccolo.

1988, 17 settembre - 21,45 - Torriglia - Avvistato U.F.O. triangolare giallo chiaro passare lento a bassa quota.

1988, 18 settembre - 21.00 - Torriglia - Quattro ragazzi, giunti per primi nel punto, dove da c.ca 8 mesi la gente va a vedere una luce ovale luminosissima sopra il M.te Prela, raccontano ai CC di avere visto un grosso disco luminoso levarsi dalla cima del monte e scendere rapido verso di loro facendoli fuggire terrorizzati.

1988, 18 settembre - 21.00 c.ca - Torriglia - Qualcuno riferisce che la luce ovale azzurra rimane sopra il M.te Prela per un'ora. Poi di fronte alla luce viene vista passare "un'ombra, come di bimbo a mezzo busto".

1988, 21 settembre - 07.00/07.10 - Torriglia - Viaggiando in macchina una donna nota una grande palla trasparente blu-viola sospesa sopra il M.te Prela.

1988, settembre-ottobre 06.00/06.30- Loc. "U-Foegu"/Torriglia - Numerose segnalazioni di avvistamenti U.F.O. Notata "forma grigiastra", simile ad un "pallone da rugby", stazionare sul M. Prelà e sulle pendici. Avvistate anche sfere azzurre trasparenti, come bolle di sapone.

1988, 1 ottobre - 23.00 - Loc. "U Foegu", Pendici del M.te Prelà/Torriglia – Roberto ed Emy Balbi (C.U.N. Liguria) avvistano una luce rossa con intermittenza non ritmica mentre staziona in cielo per due minuti per poi scomparire.

1989 - Torriglia - Numerose segnalazioni di avvistamenti U.F.O. Un testimone osserva una "grande forma luminosa, che brilla di luce opaca ma intensa".

1989, marzo (?) - Torriglia - Osservato grande triangolo luminoso, di colore indefinito tra il bianco e il giallo, scendere fino a tre quarti del M.te Prelà per sparire dissolvendosi.

1989, 15 ottobre - 05.00 c.ca - Molassana - Una donna vede una grande cupola luminosa, fosforescente con luce argentata, alzarsi dalla collina di S. Eusebio e sparire con scia di scintille come stelline. Un cercatore di funghi nota in cielo una palla di fuoco abbagliante, con luminosità lattiginosa posteriore come un un alone argenteo di stelline e inferiormente molte lucine in moto, scendere sopra al forte di Creto, sostare per 20 sec. e ripartire scendendo e rialzandosi con una parabola.

1990, 25 giugno - 04.50 - Genova - Avvistato per 2 min. oggetto a mezzaluna con luci multicolori sul perimetro e 2 fari bianchi. Una sfera di luce bianca si avvicina in silenzio al primo U.F.O., staziona e scompare verso l'alto. Il primo U.F.O. avanza e scompare a sua volta dietro il testimone.

1990, 14 luglio - 19.15 - Quarto - Fotografati in cielo U.F.O. a forma di "cappello da prete" da un testimone che sarebbe stato spinto ad uscire di casa da un impulso improvviso. Intorno all'oggetto un alone azzurro sfuma e tende all'arancione.

1990, 26 luglio - 04.00 - Quarto - Sempre spinto da un presunto impulso improvviso, lo stesso teste del caso precedente fotografa un altro luminosissimo e silenzioso U.F.O. a forma di pallone da rugby in rapido movimento.

1990, 26 luglio - sera - Olcesi di Torriglia - Accanto alle tracce stellari riprese nel moto apparente, una diapositiva (tempo di posa: 1 ora) evidenzia una macchia bianca sfuocata, invisibile ad occhio nudo prima dello sviluppo. Possibile macchia di pioggia sull'obiettivo.

1990, 5 novembre - Europa Occ. - 19.00 c.ca - Avvistamento di un vari oggetti luminosi variamente descritti - 19.05/19.10 - Genova - Aerei di linea ed aerei privati segnalano una intensa luce bianca con cinque scie tra 4.000 e 9.300 metri di quota nel triangolo Torino/Voghera/Genova. Gli avvistamenti si ripetono in tutto il Nord Italia (Piemonte, Liguria, Lombardia e Trentino-Alto Adige), ma anche in Svizzera, Francia, Germania. Si attribuisce il fenomeno al rientro di un missile russo.

1990, 11 novembre - Genova - Avvistati in cielo fasci di luce bianca e rossa proiettati dai fari del Circo Togni.

1993 - Liguria - La statistica redatta dal C.U.N. registra un caso di IR3.

1993, 19 gennaio - ore 01.20 - Italia sett. e cent./Slovenia/Croazia - Moltissimi testimoni osservano in cielo un bagliore tanto luminoso da penetrare nelle case dalle fessure delle persiane. Molti odono anche dei boati. Numerosissime segnalazioni alle forze dell'ordine, Capitanerie di Porto, aeroporti, giornali. Molti enti scientifici registrano il fenomeno.

1993, fra giugno e agosto - Liguria - La signora A.G. avrebbe concepito un figlio con l'alieno Ashtar Sheran. Il bambino, nato nel marzo del 1994, sarebbe rimasto nello spazio. Ora A.G. si fa chiamare Ushas Sheran. (Contattismo).

1993, 1 settembre - 14.00 - Val Polcevera, Valle Scrivia, Valle Stura - Fotografato e filmato oggetto scendere a grande velocità in volo radente verso terra disegnando una parabola fino a sparire all'orizzonte. Efficace il commento di un contadino: "U paiva na pignatta inversa". Da Sampierdarena il computer satellitare di un appassionato meteorologo 'fissa' un oggetto a forma di pastiglia sospeso sull'Atlantico, in direzione Italia.

1993, 14 ottobre - loc. Gaiazza/Ceranesi - Fotografato oggetto luminoso pulsante fermo in cielo che sembra girare su sé stesso. Poi vira verso destra e scompare. Probabilmente l'immagine dello stesso oggetto viene "catturata" dal computer di un appassionato di meteorologia.

1994, 17 agosto - Genova e provincia - Varie persone avvistano un oggetto semisferico (?).

1994, 20 dicembre - 20.30 - spazio aereo Voghera-Genova-Torino - Aerei civili di linea segnalano al controllo del traffico aereo di Milano la presenza in cielo di strane luci verdastre.

1995, 2 gennaio - Genova - Un testimone avvista oggetto luminoso cruciforme.

1995/6, fra dicembre e marzo - Genova - Avvistati numerosi U.F.O. triangolari.

1996, 3 marzo - ore 22.00 - Passo del Turchino () (via Martiri del Turchino) - Avvistato corpo luminoso iridescente.

1996, 10 marzo - ore 19.30 - Genova (zona imprecisata) - Avvistata luce verde e blu muoversi a scatti - 20.50 - Quezzi, Via Tortona - A. B. avvista U.F.O. a forma di palla fra il verde e il blu mentre vola a scatti poco sopra le case, verso il Ponente.

1996, 11 marzo - prima delle 21.00 - Genova (zona imprecisata) - Avvistata la stessa luce verde e blu del 10.3.96 muoversi a scatti. Forse riflesso di luce proveniente dai palazzi della Val Bisagno.

1996, 21. agosto - ore O3.30 circa - Laghi del Gorzente/Piani di Praglia - Disco di color "grigio ardesia" con cupola e luce bianca molto intensa proveniente da alcuni oblò. Dall'oggetto fuoriesce una sonda che sembra prelevare campioni. (Dati insuff.).

1996, 22 agosto - ore 02.00 circa - Laghi del Gorzente/Piani di Praglia - Un teste fotografa un U.F.O. con luci giallo-verdine all'interno mentre plana sul lago dove l'oggetto scompare. Quando il teste torna sul luogo viene interrogato da uomini in abiti civili che gli chiedono le foto. (Dati insuff.).

1996-7 (?) - Acquasanta/Voltri - Un cacciatore ritrova il cinghiale da lui abbattuto il giorno prima completamente eviscerato. Nessuna traccia di materiale organico o di sangue all'interno della carcassa e nei dintorni.

1997, poco prima del 13 marzo - fraz. Rossi/tra Scoffera e Torriglia - Osservato U.F.O. a distanza di poche ore l'uno dall'altro. Alcuni "avvistatori" prevedono un passaggio per il 15 marzo. Non aff.

1997, 16 marzo - 20.00 c.ca - Genova - Numerosi testimoni (in particolare da Bolzaneto e dalla vetta del monte del sant. di Ns. Signora della Guardia) segnalano ai VV. FF., alla Polizia e ai Carabinieri il passaggio di una palla luminosa biancastra con lunga scia azzurrognola nel cielo ligure.

1997, 17 marzo - ore 20.00 - Genova - Palla di luminosa con una scia azzurrognola attraversa il cielo. I testimoni chiamano i Vigili del fuoco. Non aff.

1997, 30 aprile - Ceranesi - Avvistate strane luci color bianco-giallo.

1997, estate – Genova - Un ragazzo afferma di aver visto più volte dal balcone di casa una stella procedere da E a O, fermarsi un attimo e poi girare dalla parte opposta. Nel caso del satellite rimane senza spiegazione l'arresto improvviso dell'oggetto.

1997 – forse estate – sera – in dir. M.te Fasce /Genova – Lo stesso ragazzo del caso 1997/estate/Genova vede dalla sua camera un "coso rosso" silenzioso basso sui tetti delle case simile ad un fuoco d'artificio con traiettoria indefinibile prolungarsi in una linea come se partisse per poi svanire. Intorno sembra avere del fumo o un alone.

1997, 26 giugno - ore 17.15 - Genova - Avvistato oggetto luminoso mentre compie strane acrobazie (durata avv. 8-10 minuti circa).

1997, agosto - sera - Genova (?) - Un testimone vede in cielo 3 luci che girano in senso orario attorno ad una luce verde. Scompaiono dopo qualche istante.

1998, 7 dicembre – 17.00 c.ca – Genova – Avvistato in cielo da P.zza de Ferraris un oggetto triangolare.

PROVINCE LIGURI

UFO E ALIENI IN PROVINCIA DI IMPERIA:
1609 – Capo Mele – Il capitano di una nave straniera nota onde gonfie e minacciose sulla superficie del mare. Ne parla ai marinai genovesi che si recano sul posto pensando ad un banco di coralli ma vengono sorpresi da un fortunale e periscono tutti. "Il banco delle vedove" resta un fenomeno insoluto.

1866, 22 luglio - 23.10 - Imperia - Osservati in cielo 2 oggetti concentrici luminosi separarsi in direzione opposta. Alle ore 00.10 un terzo oggetto transita verso N/E.

1923, febbraio - Pieve di Teco - Un oggetto silenzioso, come un grosso pesce color rame con riflessi metallici, con 2 oblò ovali e una cupola trasparente, scende in picchiata. Sulla coda una sorta di elica color rame gira vorticosamente e scompare alla vista. Con uno schiocco riparte a velocità vertiginosa verso il cielo.

1950, 21 marzo – 05.50 – Sanremo – Un commerciante vede in cielo per pochi sec. una massa luminosa con lunga coda luminosa simile ad un fuoco d'artificio spostarsi veloce da E a O.

1951 - pomeriggio - Sanremo - Una donna avvista in cielo per pochi sec. un disco silenzioso, liscio, rotondo come il coperchio di una pentola. Sembra galleggiare, poi prende quota e scompare. (Dini/CUN Sanremo)

1957, 19 agosto - 01.00 c.ca - Passo del Bracco (SP)/Finale Ligure (SV)/costa presso Imperia - Avvistato velocissimo globo luminoso piuttosto grande con scia luminosa bianca . Direzione S/N. Visto in tutta la penisola con alcune varianti. Forse meteorite.

1966, 10 ottobre – 17.00 c.ca – Sanremo – Migliaia di persone vedono comparire in cielo allo zenith un oggetto triangolare emanante luce arancione con sfumature blu. Alle 18.40 scompare alla vista, forse perché non più illuminato dai raggi del sole.

1967, 18 luglio - poco dopo le 02.00 - Europa occidentale - Avvistata formazione di oggetti nel cielo. - 02.14 - Imperia - Avvistati 5 oggetti luminosi procedere da monte a mare. L'Oss. meteorologico di IM li nota per 20 sec. Velocità non molto elevata. Due degli oggetti volano a quota superiore. La pur probabile ipotesi del rientro di un razzo vettore non é confortata dalla discrepanza fra le descrizioni dai testimoni.

1967, 24 ottobre – Sanremo – Avvistato U.F.O. procedente con dir. O/E.

1969, giugno - 20.15 - verso Diano S. Pietro - Due testimoni vedono sfrecciare sopra di essi 3 velocissime strisce luminose parallele con l'apice luminosissimo di colore arancio-rosa intenso. Dopo aver raggiunto la montagna di fronte scompaiono.

1971, 23 febbraio - 19.20 - Bordighera - Avvistato corpo sferico incandescente seguito da scia che sembra cadere dietro le montagne, oltre il confine francese. Ore 22.00 - Ortovero (SV) - Un aereo viene quasi sfiorato da un corpo volante che sembra provenire dal N/O. Da Colle Melosa avvistata luce rossa, immobile, che scompare verso l'1.00 del 24.02. Numerose segnalazioni anche in Spagna e in Francia. Forse rientro di un razzo. Caso irrisolto.

1971, 24 febbraio - 23.00 - Camporosso - Collegato al caso del 23.02.71 - Osservato grosso oggetto triangolare molto luminoso seguito da altro oggetto identico di più chiaro e da una "coda ben definita".

1971, 24 febbraio - 01.30 - Bordighera - Collegato al caso del 23.02.71 - Segnalato grande corpo volante rosso-fuoco con scia tipo "cometa" scomparire a velocità pazzesca dietro le montagne (dalla parte di M.te Toraggio).

1972, 18 dicembre - 12.00 c.ca - Sanremo - Notati e fotografati più oggetti silenziosi e luminosi transitare in cielo da est a ovest. Dopo una sosta di c.ca 20 sec. ripartono.

1973, 21 aprile - 08.30 - Imperia - Osservati 2 oggetti luminosi, ovali, identici, solcare il cielo da N a S l'uno dietro l'altro a velocità costante e piuttosto elevata mentre si ode uno strano, sinistro suono. Dopo non più di 15 min. un altro oggetto perfettamente uguale solca il cielo da sud a N/E zigzagando e scompare dietro il colle che sovrasta Porto Maurizio.

1973, 5 dicembre - poco prima dell'alba - Sanremo - Due coniugi milanesi con 2 potenti cannocchiali vedono invece un oggetto luminoso con coda meno brillante muoversi rapidissimo. Svegliano i vicini e insieme seguono le evoluzioni dell'U.F.O.

1974, agosto - 01.47-01.50 - Sanremo - Avvistato oggetto volante ovoidale luminoso sorvolare il porto, virare verso terra, fermarsi e ripartire fulmineamente scomparendo verso Capo Verde. Al suo passaggio si verificano disturbi radio e in alcune zone manca la luce per alcuni min. La Capitaneria di Porto e l'aeroporto di Villanova di Albenga non sanno fornire alcuna spiegazione.

1974, 16 agosto - 22.30 - Imperia - L'Oss. Meteorologico di IM osserva in cielo 2 oggetti bianchi tondeggianti provenienti dalla Francia luminosi come il pianeta Venere diretti verso NE in perfetta linea orizzontale.

1974, 17 agosto - 21.47 - Imperia - L'Oss. Meteorologico di IM osserva in cielo 1 oggetto come quelli visti il 16 agosto. In entrambi i casi in Direttore esclude che si tratti di oggetti umani o meteore.

1974, 17 agosto - 21.47 - Liguria - Avvistati 3 oggetti luminosi tanto grandi da essere notati contemporaneamente sia dal Golfo del Tigullio ad Imperia che da Imperia ad Arma di Taggia, dalle persone a bordo di una nave. Velocità: almeno 3.600 km/h. (Forse stesso caso precedente).

1977, 22 luglio - ore 22.30 - Imperia - L'Osservatorio Meteorologico di Imperia avvista con un binocolo quadrangolare una luce forte quanto Venere in una zona di cielo dove il pianeta non può trovarsi. L'oggetto é lenticolare, arancione. In moto é circondato da scintille e compie un movimento come un sasso nell'acqua.

1977, 26 luglio - 21.50 - Imperia - Segnalato oggetto arancione brillante che per 20 min. si sposta lentamente sul mare. Quindi compie alcune pulsazioni, diventa argenteo e scompare in mare. Dopo pochi minuti riemerge e scompare verso lo zenit.




1977, 31 luglio – mattina – zona Borgo Foce – Per mezz'ora una piccola folla osserva un oggetto misterioso calare sul mare, inabissarsi e riprendere quota scomparendo alla vista. L'Oss. Meteorologico di IM diretto dal prof. B. Bini segnala una intensa attività estiva di avvistamenti.

1977, fine luglio/inizio agosto - Imperia - Serie di segnalazioni U.F.O. Alcuni sono identificati come satelliti artificiali o palloni sonda. Per gli altri rimane il mistero. Molti sono descritti come oggetti veloci e silenziosi, di colore arancione molto brillante, con luci intermittenti e spostamento a balzi.

1977, 9 agosto - S. Bartolomeo di Cervo - Avvistato veloce oggetto volante allontanarsi con traiettoria a zigzag. I giornali riportano anche il commento generico del Dir. dell'Osservatorio meteorologico di Imperia: "...gli U.F.O. esistono. Li ho visti io, li ha visti molta gente...".

1978, 13 settembre - sera - Imperia - Un astronomo dilettante che frequenta l'Oss. Meteorologico di IM avvista in cielo un oggetto sconosciuto.

1978, 14 settembre - ore 04.00 - loc. Vallebona/Bordighera - Tre cacciatori vedono un U.F.O. a forma di sfera transitare a 500 m di altitudine con una coda di fuoco laterale.

1978, 14 settembre - 14.00 circa - Bordighera - Oggetto volante rotondo di "grossissime dimensioni" con una "coda di fuoco" diffondere un alone luminoso e muoversi alla quota di circa 500 m, dal monte al mare.

1978, 14 settembre - mattino presto - Sasso di Bordighera - Alcuni pescatori avvistano un oggetto discoidale con scia infiammata volare "a poche centinai di metri di quota" e spostarsi da Sanremo verso la Francia. I colleghi testimoniano che uno é così terrorizzato che quasi si getta in mare.

1978, 22 novembre - 08.00 - Bordighera - Una anziana signora osserva dalla finestra un grosso oggetto discoidale con cupola sospeso sul mare. Dalla cosa fuoriescono poi un'antenna e quattro luci di diverso colore.

1978, 28 novembre - Sanremo - Alcuni pescatori ad un miglio dalla costa vedono uscire dal mare del fumo, poi dal gorgo formatosi in quel punto fuoriesce un oggetto luminoso a fortissima velocità.

1978, 29 novembre - notte - Imperia - Alcuni pescatori al largo vedono muoversi silenziosamente una luce molto luminosa bassa sul mare.

1978, 29 novembre – 20.30-21.00 – Imperia – Avvistati molti oggetti volanti insoliti tutti "uscenti dal mare" con uguale rotta segnalati all'Oss. Meteorologico di IM.

1978, 30 novembre - 06.00-07.00 - Confine con la Francia/Ventimiglia - Alcune persone vedono un brillante silenzioso oggetto passare nel cielo.

1978, 30 novembre - 06.00 Ventimiglia-Capo Mele - Alcuni pescherecci vedono 6 o 9 luci bianche molto brillanti uscire dal mare e salire in quota

1978, 30 novembre - 06.00-07.00 - Ventimiglia - Avvistato da molte persone da entrambi i lati del confine un oggetto luminoso e silenzioso mentre attraversa il cielo.

1978, 1 dicembre – 04.30 – tra Capo Mele e Arma di Taggia – Molti pescatori vedono 9 lampi molto luminosi spuntare dal mare a 3 a 3 in 10 sec sulla linea dell'orizzonte. 5 min. dopo il fenomeno si ripete e si rinnova dopo altri 15 min. Uno dei pescatori che riesce ad osservare 3 lampi successivi col binocolo riferisce che apparivano come palle di fuoco bianche e allungate.

1978, 14 dicembre - 08.30 - Docedo - Avvistato oggetto luccicante a forma di disco che si avvicina alla terra. L'oggetto risulta poi essere un pallone sonda francese che atterra in località "Gambin".

1978, 14 dicembre - mattinata - Porto Maurizio - Una scolaresca osserva un oggetto sferico molto veloce e luminoso evoluire sulla verticale di capo Berta.

1979, 31 ottobre - notte - zona compresa tra Capo Mele e Ventimiglia - Alcuni pescherecci notano fenomeni luminosi molto appariscenti, quali oggetti che si elevano verticalmente dal mare tutta la notte. Recatisi nel tratto di mare interessato i pescatori non trovano nulla.

1980, 29 maggio - 23.20 - Porto Maurizio - I proprietari di una pensione sentono abbaiare il loro cane. L'indomani, sul vetro di una finestra trovano l'impronta di una piccola mano con 5 dita che finiscono in ventosa L'impronta parrebbe indelebile. Non aff.

1984, 5 dicembre - 11.35 - Liguria/Piemonte/Francia Sud-orientale - Avvistato oggetto luminoso con moto rapido seguito da persistente scia bianca. Molti notano soprattutto la scia fumosa. Dopo pochi min. molti abitanti odono un boato registrato dal sismografo dell'Oss. meteorologico di IM. Il Dir. dell'Oss. ha visto il fenomeno ed escluderebbe trattarsi di meteorite per la traiettoria rettilinea. Fotografata casualmente a Finale Ligure (SV) la scia dell'U.F.O.

1984, 5 dicembre - 12.30 - Ventimiglia e dintorni - Avvistato U.F.O. molto veloce.

1985, 23-24 agosto - 23.49-24.00 - Liguria e Toscana - Avvistato da due testimoni sulle alture di Alassio (SV) un "oggetto in volo zigzagante con leggera tendenza verso sud" dapprima emanante una luce verde, poi una gialla ed infine una rossa. Anche a Taggia e Sanremo si verificano avvistamenti analoghi. L'Oss. meteorologico di IM afferma che in cielo non e' accaduto nulla di anomalo, mentre sulla terra le apparecchiature registrano 32 scosse telluriche per un sisma asiatico.

1985, 15-16-17 settembre - Imperia - L'Oss. Meteorologico di IM riceve 7 segnalazioni di avvistamenti U.F.O. (ultimo caso v. 1985, 17.9. - 24.00 - IM) che concordano e riferiscono di un oggetto tondeggiante, nucleo compatto e bordi sfumati, che galleggia nell'atmosfera, presentandosi biancastro all'inizio e arancione alla fine dell'osservazione, a volte piuttosto lunga. Il Dir. dell'Oss., recatosi in zona Sant'Agata, luogo di migliore visuale per l'avvistamento, non rileva nulla.

1985, 17 settembre - 24.00 - Imperia - Osservato oggetto discoidale allungato color blu passare ad alta velocità.
1985, 17/18 (?) settembre - 24.00 - Imperia - Attratta da una sorta di lampo, la moglie di un tenore scorge in cielo un grande oggetto luminoso discoidale, silenzioso, con 7/8 luci laterali, volare molto veloce con moto circolare in dir. S/N. Testimonianza raccolta dall'Oss. Meteorologico di IM.

1985, 17 (?) settembre 1985 - sera - Imperia - Un ex-pilota militare e i suoi familiari osservano per un'ora un grosso oggetto fermo sopra una collina in dir. Vasia pulsare come una luce, talvolta rimpicciolendo come presentando la parte più buia ruotando su sè stesso. Durante l'evento all'improvviso le luci della borgata si spengono o subiscono un abbassamento di tensione.

1986, 13 marzo - 20.00 - Imperia - Molti avvistano un U.F.O. a fuso con colorazioni cangianti rossa, arancione, verde, blu e argento con gigantesca e luminosissima coda color latte. Da 2 ugelli laterali escono scintille purpuree come fuochi d'artificio. In quel momento non passavano palloni-sonda. L'Oss. meteo-sismico di IM nega che sia la cometa di Halley

1988, 30 novembre - 16.30/16.40 -Imperia/Rezzo e Badalucco - Alcuni testimoni notano a quota superiore alle nubi un oggetto volante prima fermo poi muoversi improvvisamente verso N.

1989, 22 marzo - Nord Italia/Sud della Francia - Il verificarsi si alcuni effetti ottici viene attribuito a singolari rifrazioni atmosferiche provocate dal lancio di un razzo dalla Francia. I radar della Difesa italiana non registrano nulla. Le autorità francesi dichiarano di aver lanciato i razzo verso l'Atlantico. - Sanremo - Molti sono convinti di aver visto un U.F.O ("un'astronave perfetta"). L'astronomo M.A. riceve molte telefonate per chiarimenti.

1989, 8 giugno - 22.30 - Porto Maurizio - Il Dir. dell'Oss. meteorologico di IM, un suo aiutante e altri astrofili osservano e fotografano una intensa luce bianca a cupola sospesa nell'aria che poi si allontana a velocità incredibile. Il Dir. dell'Oss. nega che si tratti di una meteora o di un'aurora.

1990, 21 aprile - 20.24 - Ceriale (SV) - Un meteorite che procede velocissimo cadendo forse in mare viene scambiato da molti testimoni per un disco volante. –E' invece uno sciame meteorico come spiega il Dir. dell'Oss. Meteorologico di IM.

1991, 24 gennaio - 00.20 c.ca - In tutta la Liguria, da Imperia a Finale, la popolazione osserva in cielo scie luminose simili a quelle dei missili. L'Oss. meteorologico di IM riceve numerose segnalazioni da Ventimiglia ad Albenga e soprattutto da Savona. Fra le ipotesi pare che la NASA avesse lanciato dei missili e tentato la creazione di aurore boreali nell'alta atmosfera.

1991, fine novembre - Arma di Taggia - Una coppia osserva un alone azzurro sormontato da una sorta pallina dorata in movimento. Uno di essi scatta alcune foto che risultano, però, un po' diverse dalla loro descrizione.

1992, 16 aprile - giorno - Sanremo - Fotografato presunto U.F.O. diurno. Probabile scherzo.

1994, 1 febbraio - Badalucco - Un corpo allungato sembra provocare lo spegnimento di un'automobile.

1994, agosto - sera - Diano Marina - Per alcuni giorni consecutivi parecchi testimoni avvistano strane luci in cielo. Il fenomeno viene anche ripreso. Dentro una delle luci qualcuno avrebbe visto una sagoma di persona con le gambe divaricate. Pare inoltre che un cane colpito da un fascio di luce azzurra sia poi impazzito.

1996, dicembre - Poco prima di mezzanotte - Grimaldi/Ventimiglia - Un produttore musicale svizzero e un musicista vedono una creatura che sembra un incrocio tra un uomo primitivo e un gorilla. Successivamente il produttore sostiene di aver rivisto la strana creatura ancora una volta. Non aff.

1997, 7 maggio - Grimaldi/Ventimiglia - Uno studente avvista un essere alto due metri con corpo di gorilla e testa da uomo. Non aff.

1997, 27 luglio - ore 02.00 - Grimaldi/Ventimiglia - Un agente di polizia avvista stesso essere del 7 maggio 1997. Secondo alcuni sarebbe il frutto degli esperimenti del chirurgo russo Sergej Voronov. Non aff.

1997, settembre - 04.30 - Sealza (IM?) - Incontro del produttore musicale del caso del Dicembre '96 con 3 strane creature. Una ha grandi occhi, pelle molto vecchia e guarda il teste fisso negli occhi.

1998, 15 maggio - ore 02.30 circa - periferia di Alassio - Una donna avvista grosso oggetto luminoso di forma ovale.

1998, 19 agosto - 23.30 - Oneglia - Avvistate 2 luci bianche zigzagare silenziosamente sull'orizzonte per 3 min.

1998, fine agosto - notte - Finale Ligure (IM?) - Una donna viene svegliata da passettini leggeri sul corpo (la teste ha un gatto). Due ore dopo il fenomeno si ripete. La mattina dopo ha una forte epistassi, cosa che non le succedeva da anni. 20 anni prima, per sottoporsi ad una appendicectomia, viene visitata dal medico che nota una cicatrice di cui la donna non sa spiegare l'origine.

1998, 26 agosto - 21.30 e 22.30 - Sanremo - Un testimone vede per due volte uno strano chiarore attraverso la finestra. - 03.00 - Affacciandosi alla finestra vede il lampo di luce bianca partire da una sorta di stella e scendere perpendicolare. - 05.00 - Il testimone nota che la "stella" si é spostata.

1998, 27-29 agosto – sera - S. Romolo – 3 persone osservano prima od occhio nudo, poi con un binocolo ed infine con un telescopio una strana sagoma a quota stellare.

1998, 30 agosto - 19.00 - Sanremo - Una donna avvista in uno squarcio di nuvole un disco volante, come una "sorta di zuppiera metallizzata, ovale, bombata.



LA CASISTICA SAVONESE

Quattro secoli di UFO in Liguria (a cura del CUN Genova)
UFO E ALIENI IN PROVINCIA di SAVONA

1950, 18 marzo - crepuscolo - zona tra Madonna degli Angeli e Capo Vado - Avvistato disco luminoso procedere da N S. 1950, 21 marzo –22.00-22.30 - Savona – Segnalazioni discordanti. Molti cittadini notano in cielo un disco volare un poco inclinato sul piano orizzontale procedendo veloce verso ponente a 1500 m c.ca di quota. Dim. Apparenti: 1,5 m c.ca. Da altre fonti stampa vengono invece segnalati non uno solo ma più corpi volanti. 1950, 15 maggio - 20.09 - Alassio – Madre e figlia avvistano sfera gialla luminosa con leggera scia proveniente dal mare. Scompare in direzione S. Bernardo.

1954, 5 maggio - 15.00 c.ca - Bergalla (fraz. di Balestrino)/Loano - Durante un incontro con la Madonna annunciato da una fanciulla, la cui prima visione della Vergine risalirebbe all'età di 5 anni, numerosi testimoni osservano per 10 min. senza disturbo agli occhi l'interno del disco solare diventare verde scuro e i bordi ruotare vorticosamente passando dal giallo al rosso. Molti vedono il sole più grande del solito.

1954, 12 ottobre mattina - Savona - Segnalato avvistamento U.F.O.

1961, 3 giugno - 06.35 - al largo della costa di Savona - Dal centro di una bolla formatasi in mare viene visto uscire un ordigno, simile ad un piatto rovesciato che sopra termina a cono. Uscendo dall'acqua sembra respingere all'intorno "come un cuscinetto d'aria".

1964, 10 luglio - 13.00 – Bergeggi – Un teste nota una sfera, diam. c.ca 10 m, a c.ca 300 m di distanza, staccarsi dal faro di Bergeggi e planare sfiorando il mare roteando silenziosa su sé stessa mostrando ora una parte aregenteo-luminosa ora scura. Ripresa subito quota si allontana velocissima verso ponente.

1965, 8 marzo – crepuscolo - Savona – Molti cittadini notano il passaggio in cielo di un disco volante argenteo luminoso proveniente da levante (dim. app.ti: 2 volte il pianeta Venere). Quindi l'oggetto diventa rosso e poi scompare.

1965, 27 luglio – Celle Ligure – Un teste osserva un oggetto solcare il cielo da N a S e variare velocemente la luminosità per c.ca 10 volte, cosa che dipenderebbe dalla rotazione del corpo stesso.

1966, 6 luglio - 10.00/13.00 - Savona e provincia – Numerosissimi (un centinaio), strani oggetti "lucentissimi" e tondeggianti passano in cielo a velocità elevatissima verso ponente disposti "a triangolo" e "in fila indiana". Alcuni si abbassano e rimangono immobili.

1966, 21 (?) 22 settembre - dalle 16.00 alle 20.00 - Liguria - Avvistato nel Nord Italia un oggetto triangolare luminosissimo molto alto. Da Savona segnalato oggetto triangolare percorrere velocissimo un lungo tratto e immobilizzarsi ad est fino a dopo il tramonto per scomparire alle 19.00. Da Genova é bianco-azzurro. Un testimone da Forte Puin, zona Righi (GE), ne vede mutare la luce fredda in una calda luce dorata un po' attenuata. - Tardo pomeriggio - S.ta Margherita Lig. (GE) - Avvistato triangolo luminoso rimanere immobile in cielo per oltre 1 ora. Compare poi un globo di fuoco che passa velocissimo sotto il triangolo e scompare a N/O.

1968, 9 gennaio - mezzanotte - tra Spotorno e Finale Ligure - Molti testimoni osservano una scia luminosissima e silenziosa, alta in cielo, che sembra scaturire da un riflettore, spostarsi verso E per 10 min., spegnendosi poi estinguendo il cono di luce dalla base verso terra fino all'ultimo bagliore lontanissimo del riflettore invisibile.

1969, 13 gennaio - sera - Vado Ligure - Vista sagoma circolare mentre si solleva da terra. Sul posto la Polizia di Savona rinviene una traccia circolare con erba bruciacchiata.

1969, 27 ottobre – 14.00 c.ca-21.00 c.ca – Savona – Alcuni testimoni avvistano in cielo un corpo luminoso bianco compiere varie manovre. Poi sembra colpire un aereo con un raggio. (U. Cordier).

1970, 29 settembre - 18.00 c.ca - Celle Ligure e Savona - Avvistati dischi volanti in formazione 1971, 28 maggio - Savona - Un metronotte vede nella sua casa un omino in piedi sul comò mentre scrive sullo specchio da sinistra verso destra.

1971, 2 ottobre - 05.45-09.00 c.ca - Savona - Avvistato enorme oggetto argenteo triangolare, luminosissimo, sostare per c.ca un'ora poi muoversi lento verso E. Ne escono piccoli apparecchi. Molti accusano un senso di soffocamento, nervosismo, agitazione, labbra asciutte.

1972, 2 luglio - Loano - Avvistato disco volante tuffarsi in mare.

1972, 21 dicembre - 21.00 - da Celle Ligure a Savona - Contemporaneamente ad un "black-out" di 15 min. viene avvistato un grande oggetto luminoso avvicinarsi alla zona C. Ricci illuminando il terreno sottostante.

1973, 23/28 dicembre - 18.12 - Varazze - Due testimoni notano in cielo una luce muoversi velocissima verso il mare, fermarsi in asse diagonale sopra di loro per 4 min., come cullandosi in aria, per poi scomparire zigzagando dietro il M.te Beigua. Dati insuff. (S. Dello Strologo).

1974, gennaio-febbraio (?) - M.te Pian dei Corsi - Presunta caduta di U.F.O. Gli occupanti, nelle mani di una base segreta terrestre, si sarebbero consunti riducendosi a poltiglia. Nella zona c'era il 509th Signal Battalion, un'unità del genio Trasmissioni dell'US ARMY (base ora smantellata).

1975, 28 marzo - 21.00 - Albenga - Rinvenute erbe strappate, piante divelte e sparpagliate con 3 grosse chiazze circolari, distanti pochi metri una dalle altre. Causa: azione di escursionisti e bruciature causate da fulmini (avvistamento riconducibile al pianeta Venere).

1978, settembre - Sassello - Avvistato per due sere un oggetto luminoso multicolore. Durante l'avvistamento le lampadine emanano luce fioca, le radio si spengono, le batterie si bloccano.

1978, 5 settembre - sera - La Carta di Sassello - Un operaio ode strani suoni dalla strada e vede dalla finestra due sfere nere. Gli oggetti emettono mormorii "come qualcuno che parlasse attraverso una radio". Dopo 6 minuti le sfere decollano e scompaiono. Il giorno dopo sull'asfalto spiccano 2 impronte circolari.

1978, 6 settembre - sera - Sassello - Tornando a casa un testimone viene improvvisamente ed inspiegabilmente colpito agli occhi da un abbagliante fascio di luce gialla.

1978, 6 settembre - sera - Sassello - Un testimone vede in mezzo alla strada 2 strane "cose nere" che formano una specie di "8" che sembrano emettere indistinti sussurri per poi innalzarsi e sparire. L'indomani sul posto vengono trovate 2 impronte circolari impresse nell'asfalto. Dati insuf.

1978, 7 settembre - 20.40 -La Carta di Sassello - Dalle 20.40 alle 22.00 decine di persone vedono una forte luce bianca sostare a lungo sopra La Carta per allontanarsi verso il mare. Inspiegabili disturbi ad impianti e motori elettrici.

1978, 13 settembre - 05.30/05.45 - Noli - Quattro pescatori avvistano un "oggetto a forma di freccia con fari laterali e luci molto forti" muoversi in dir. mare-monti.

1978, 13 settembre - 20.40 - Savona - Osservato oggetto ovoidale con una forte luce verde scomparire e riapparire in lontananza.

1978, 13 settembre - 21.40 - San Bernardo - Sei amici osservano un oggetto con luci rosse, blu, verdi, e gialle ruotare su sé stesso.

1978, 13 settembre - 22.30 - Villanova - L'U.F.O. del caso precedente riappare fermo sulla verticale dell'aeroporto di Villanova.

1978, 14 settembre - 05.30 - S. Berardino di Alassio - Alcuni ragazzi vedono un oggetto luminoso con 2 fari laterali che emettono luci fortissime procedere a notevole velocità.

1978, 14 settembre - verso le 06.00 - Noli - Circa 30 persone avvistano un oggetto silenzioso molto luminoso a 'freccia' spuntare all'improvviso in cielo, ingrandirsi e scomparire. Le dichiarazioni coincidono in modo quasi assoluto.

1978, 14 settembre - ore 06.00 - loc. Ciamboschi/Albenga - Avvistato U.F.O. luminoso a triangolo con scia colorata. Al suo passaggio i cani abbaiano.

1978, 20 settembre - mattina – Savona – Avvistato da molti testimoni e fotografato un oggetto volante bianco di forma mutevole mentre dondola a lungo nel cielo della città.

1978, ultima decade di ottobre - 23.30 – Pietra Ligure – Un pescatore vede in cielo una luce molto splendente grande 4/5 volte il pianeta Venere con un alone azzurro e verde compiere evoluzioni impressionanti discendendo e risalendo con ampia curva per allontanarsi scomparendo alla vista.

1978, 30 ottobre – 03.30 – Valdino di Albenga – Un ragazzo viene svegliato dai latrati del cane. Esce di casa e vede in cielo per 30 min. 2 dischi luminosi rotanti su sé stessi emittenti una luce chiara ed un rumore intermittente ovattato, ma distinto. I dischi scompaiono a N verso le montagne.

1978, 14 dicembre - 08.00/09.00 - al largo di Albisola Marina - Parecchie persone osservano un oggetto brillante come una stella emettere bagliori metallici e verdastri.

1978, 16 dicembre – 01.45 – fra Cairo Montenotte e Carcare – Un testimone vede "una cosa luminosa in cielo". In quel momento da Carcare il gestore di un Tennis Club si vede illuminare il locale da un bagliore e con un altro teste osserva una scia di luce intensissima volare verso Cairo. Altri hanno assistito all'evento. Una settimana prima alcuni Carabinieri in loc. Pastoni avrebbero notato U.F.O. sopra la strada Cairo/Cengio (SV).

1978, 17 dicembre - 00.00/05.30 - Savona - Segnalati numerosi avvistamenti in varie località - Bitonto (BA), Taranto, Cervignano, Bovino (FO), Pian del Lago (CS), Catania, Agrigento, Vibo Valentia (CZ) e Savona.
1978, 17 dicembre - 05.30 - Savona - Mentre tornano in auto a Savona alcuni appassionati di astronomia avvistano un oggetto luminoso alto nel cielo. L'oggetto comincia a muoversi velocemente scomparendo e ricomparendo gradualmente.

1978, 19 dicembre – 05.30 – Savona – Molti testimoni osservano per un'ora un luminosissimo oggetto immobile nell'aria sopra il mare a 20-30 km di quota. L'ordigno comincia a muoversi veloce e si allontana scomparendo dopo 5/6 min. per ricomparire e ripetere per 3-4 volte le stesse azioni di scomparsa e ricomparsa.

1979, gennaio - Albenga - Una radio locale diffonde la notizia dell'atterraggio di una nave spaziale. Molte persone si spingono sul presunto luogo dell'atterraggio. Scherzo a scopo pubblicitario.

1979, 13 settembre - 18.30/19.00 - Genova - Molte segnalazioni di "qualcosa di molto luminoso, rotondo e con una protuberanza" che sosta in cielo con filamenti pendenti in trasparenza. Visibile da Canelli (Asti), da Torino e da Savona. L'Aeroporto di Albenga lo classifica come un pallone-sonda francese.

1980, 25 aprile - tardo pom.? - Calice/Finale Ligure - G.D. riferisce di essere stato guidato dalla voce dell'Arcangelo Raffaele sulle alture dietro Calice dove vede scendere un grande piatto argenteo con cupola, oblò luminosi e una luce bianchissima. Quindi, dopo un ronzio più sonoro, l'aeronave sarebbe scomparsa velocissima verso la luna. (Contattismo).

1980, 1 maggio - pom. - Calice /Finale Ligure - Guidato per la III volta dal presunto Arcangelo Raffaele, G. D., insieme alla fidanzata T., incontrerebbe altre entità aliene già note a G. Adamski. (Contattismo).

1982, 22 agosto - 02.00-14.00 - Santuario - Un ragazzo ed una ragazza sarebbero stati "spinti da misteriose mani", trascinati da SV a Santuario fino ad Acquabona, dove, sdraiati su un prato sarebbero rimasti afflitti da forti dolori con vaghi ricordi sull'evento durante il quale non hanno potuto comunicare. La giovane sarebbe tornata con i capelli sbiancati in stato di 'choc' nervoso.

1985, 9 agosto - pomeriggio - Albisola Mare - Durante l'esibizione di 4 aerei della pattuglia acrobatica "Chesterfield" viene scattata una foto che rivelerebbe la presenza in cielo di un U.F.O. invisibile ad occhio nudo. La sagoma a forma di trottola sarebbe simile a 2 oggetti avvistati negli anni precedenti sopra Mosca e Il Cairo.

1986, 13 ottobre - Finale Ligure - Un cacciatore avrebbe visto "un manto azzurro sopra una nube".

1986, 6 novembre - 08.30 - Balestrino - Al Santuario di Bergalla di M.te Croce un parroco e 6 donne avrebbero visto il sole roteare e sdoppiarsi. Il fenomeno sarebbe durato 1 ora e mezza. Poche ore dopo una delle donne è colpita da eczema in tutto il corpo.

1987, 3 gennaio - 05.00/07.00 - Albenga - Alcune persone, fra cui due fidanzati, vedono un punto luminoso in cielo sul mare ad est dell'isola Gallinara emettere fasci di luce ora nebulosi ora nitidi. L'U.F.O. scompare al sorgere del sole. Il radar dell'Aeronautica di Capo Mele non riesce a rilevarlo.

1987, 4 gennaio - 04.30 - Andora - Una donna viene destata dai cani che abbaiano furiosamente. Dalla finestra vede alcuni fasci luminosi emessi da qualcosa che si trova in cielo sospeso sul mare. Il radar dell'Aeronautica Militare di Capo Mele non rileva nulla.

1990, 1 gennaio - ore 23.25 - Albenga - Un giornalista osserva per 6/7 secondi una luce attraversare il cielo seguendo una rotta non perfettamente rettilinea.

1990, 22 giugno - sera - Savona - Osservati in cielo fasci di luce colorata verso la loc. Legino. Moltissime le segnalazioni alla Questura di SV. Potrebbe trattarsi del faro di una discoteca.

1990, fine giugno - Savona - Numerose telefonate alla Questura segnalano oggetti volanti non identificati. In zona Legino avvistati potenti fasci di luce in cielo che la Questura ritiene forse provenienti dai fari di un locale pubblico.

1990, 16 novembre - 11.00 - fraz. Ferrere/Cairo Montenotte (SV?) - Due casalinghe avvistano un oggetto luminoso avanzare lentamente in cielo e procedere dai monti verso il mare.
1992, 23 maggio - 23.00 - Alassio - L'avvistamento di due nuvole di luce che compiono strane evoluzioni mette in allarme molti testimoni. Forse sono i fari di una discoteca presso Andora.

1994, 9 gennaio - Finale Ligure - Alcuni testimoni notano 2 oggetti luminosi.

1996, fine luglio ? - 01.00 c.ca - Alassio - Una donna avvista un U.F.O. sul molo di Alassio.

1996, 25 agosto - 17.40 -
Alassio - Un autista di bus e la famiglia notano in cielo un U.F.O. metallico, non luminoso, riflettente la luce, procedere dal mare. All'inzio molto piccolo, si ferma e sosta 10/15 min. a perpendicolo. L'Aeronautica di Capo Mele dice di avere il radar spento. 21.30 - Lo stesso teste nota per un attimo un U.F.O. luminoso con 2 luci, una rossa e una verde, che gli ruotano intorno. Sente altre 6 turisti descrivere invece il fenomeno come una luce gialla che si ferma a 100 m su una collina da Alassio a Ventimiglia per partire accelerando verso l'entroterra.

1998, 27 (?) marzo - Villanova - Sonda-radar trovata in un giardino e consegnata ai carabinieri. L'involucro é stato inviato a Centro di precisione di Roma. Ignoto il proprietario.


U FO E ALIENI IN PROVINCIA DI LA SPEZIA

1948, 22 marzo - 04.00 - Camogli - .Un testimone nota cadere dal cielo una "meteora multipla", bianca, così abbagliante da illuminare gli oggetti circostanti, disposta su due linee, superiore e inferiore, precedute da una meteorite più grande. Dopo c.ca 30 sec. si ode un rombo cupo e lontano. La meteora viene osservata anche da Lerici (SP) e da Aiaccio (Corsica).

1954, 19 settembre - Sarzana (SP) - Segnalato avvistamento U.F.O.

1954, 19 ottobre - Sarzana (SP) - Segnalato avvistamento U.F.O. 1954, 30 ottobre - La Spezia - Molti testimoni (fra i quali alcuni marinai dalla caserma "Duca degli Abruzzi") notano uno strano oggetto con scia bianca alto in cielo che poi verso S/E.

1954, 31 ottobre - 16.30 - Isola (SP) - Segnalato avvistamento U.F.O.

1954, 11 novembre - 18.45 - La Spezia - Dalla Soc. Ansaldo di Muggiano molti impiegati ed operai osservano un "disco volante" velocissimo non molto alto in cielo con scia luminosissima posarsi da N/O a S/E procedendo verso le coste toscane.

1954, 11 novembre - 19.45 - Isola di Ortonovo (SP) - Un testimone, udito uno strano rumore, vede atterrare un U.F.O. luminoso a forma di sigaro. Ne escono 3 esseri con scafandro metallico che parlano una lingua incomprensibile e gli sottraggono degli animali. L'uomo, terrorizzato, si sente paralizzato e lascia cadere il fucile che sente pesantissimo. L'U.F.O. riparte lasciando una scia brillante. V. avvistamento precedente.

1963, 1 aprile - 17.00-18.00 - M.te Verrugoli (SP) - Un funz. della Marina Militare con la fidanzata nota una silenziosa nuvoletta nera volare molto lenta diventando grigio-chiaro lasciando quasi intravedere qualcosa. Dopo 10 min. scompare verso GE.

1971, 17 ottobre - 18.00 - Ponzano Magra (SP) - Visto "grosso disco di fuoco" - secondo altri "un globo" - "ondeggiante" prima in verticale poi in orizzontale. L'U.F.O. rimane in aria pochi secondi poi scende sul Magra e "scompare di colpo" lasciando una "cortina fumogena" dispersa dal vento.

1972, 14 maggio - 02.45 - Punta Mesco (SP) - Avvistati da un peschereccio (che comunica la segnalazione via radio) e da altro motopesca poco lontano 3 oggetti discoidali luminosissimi a bassa quota sul mare. Si fermano per c.ca 5 min. avvicinandosi quasi a formare un corpo unico sopra il peschereccio per separarsi di nuovo allontanandosi verso NO.

1972, 23 settembre - tra le 07.30 e le 08.30 - Vallegrande (SP) - Notato in cielo un oggetto triangolare, argenteo, brillantissimo per via dei raggi del sole, spostarsi lentamente a zigzag da ovest verso la Centrale Termoelettrica ENEL. Sosta in varie postazioni, poi si allontana in dir. NE aumentando un po' la velocità e sparendo improvvisamente.

1972, 16 ottobre - 13.52 - La Spezia - Due testimoni notano un oggetto bianco, silenzioso, a forma di sigaro con strisce nere, che procede da ovest verso est con tendenza ad abbassarsi in quota. Velocità simile a quella di un aereo a reazione.

1972, 13 dicembre - 18.25 - fra Riomaggiore e Manarola/ pendici del M.te Verrugoli (SP) - Due testimoni avvistano un oggetto luminoso fusiforme, giallo-arancione tendente al bianco con lunga scia luminosa comparire dal M.te Verrugoli dirigendosi in picchiata sul mare. Qui scompare e ricompare per scomparire definitivamente, bassissimo sul mare, verso N.O.

1973, 30 aprile - 22.15 -M.te Verrugoli (SP) - Avvistato oggetto discoidale bianco-azzurrino molto luminoso passare velocemente sulla verticale del monte. Sembra causare forte campo magnetico. Dopo 1 min. scompare con il campo magnetico.

1973, 1 luglio - 22.30 - La Spezia - Due persone segnalano il volo silenzioso di un oggetto allungato con cupola. Vicino all'U.F.O. un puntino nero scende sul mare. Altri 2 punti seguono varie traiettorie per ritornare dopo 3 min. all'U.F.O.-madre che parte in verticale con luce tipo 'neon' scomparendo in un attimo. Alle 22.40 un'altra teste avvista un piccolo ordigno silenzioso a cono tronco allungato nel bagliore della raffineria Shell. Sosta 3 min. sulla raffineria e riparte veloce scomparendo nel buio. Le 2 descrizioni non collimano del tutto.

1973, 4 luglio - 22.00-22.30 - Ponzano Magra Inferiore (SP) - Una decina di persone nota in cielo un oggetto sferoidale, silenzioso, di luminosità rossiccia che sembra scendere ed atterrare dietro la collina, per poi risalire e scomparire con improvvisa accelerazione. In seguito sul presunto luogo dell'atterraggio vengono rinvenute tracce che ricordano un carrello di atterraggio quadrangolare.

1973, 6 luglio - sera - La Spezia - Avvistato punto luminoso simile ad una stella muoversi veloce verso il mare, a ponente. L'oggetto scompare quasi subito dietro una nuvola. Sembrerebbe causare lievi disturbi all'antenna della radio del testimone.

1973, 26 ottobre - pomeriggio - Cadimare (SP) - Vari allievi dell'Ist. ONFA e altri cittadini da altri quartieri di SP vedono un oggetto luminoso fermo in cielo proprio mentre si verifica un semioscuramento con disservizi ai neon dalle 13.30 alle 19.30. L'ex-Presidente della Rep. G. Leone in un articolo de "La Nazione" (27.10.85), attribuirebbe tale disservizio ad un presunto preparativo di 'golpe' de "La Rosa dei Venti", sventato il 28.10.73.

1973, 27 ottobre - 00.10 - Mazzetta (SP) - Avvistato oggetto fusiforme luminosissimo bianco-giallognolo, con una fascia nera verticale, proveniente da SO per NE sorvolare lentissimo le luci della raffineria SHELL emettendo ogni 3 sec. una luminosità intensissima.

1973, 27 ottobre - 14.30 - La Spezia - Due coniugi del quart. Favaro avvistano una "navicella di fuoco" accecante sfrecciare sopra il M.te Parodi e planare lenta verso la gola di Carpena o di Quaratica. L'U.F.O. sembra cadere scomparendo dietro agli alberi. Sempre a SP segnalati altri avvistamenti. Si parla di esercitazioni militari e satelliti anti-spia.

1973, 27 ottobre - 23.45 - Pontremoli (SP?) - Avvistato dalla stazione FF.SS. un U.F.O. luminoso sferico, rossastro, dim apparenti c.ca 30 cm, abbassarsi veloce e sparire in zona militare M.te Gottero. 1973, 29 ottobre - un'ora dopo il tramonto - La Spezia - Avvistato da molti testimoni dal quartiere Chiappa un oggetto rosso dirigersi lento dal mare verso i monti.

1973, 29 ottobre - 20.00-02.00 - La Spezia - Avvistato U.F.O., prima come una sfera metallica con punte sulla superficie poi come una sfera tagliata in diagonale da una striscia verde-metallizzato, muoversi molto lento ruotando sull'asse con una traslazione in avanti da N/E verso N/O. In giornata nel quartiere Favaro si erano verificati inspiegabili cali della luce elettrica.

1973, 30 ottobre - 20.00 c.ca - quart. Favaro (SP) - Vari testimoni avrebbero avvistato in cielo una luce diretta verso il M.te Parodi. In giornata si sarebbero verificati strani disturbi nell'erogazione dell'elettricità.

1973, 31 ottobre - 20.00 c.ca - quart. Favaro (SP) - Avvistata fonte luminosa diretta verso il M.te Parodi di cui i testimoni non conoscono la natura. 1973, 1 novembre - 18.30 - La Spezia - Una famiglia vede una sorta di globo luminoso (interno giallo, esterno rosso) compiere strane evoluzioni e sorvolare a bassa quota le ciminiere della raffineria.

1973, 6 novembre - sera - La Spezia - Avvistato corpo luminoso muoversi lento in cielo cambiando di frequente colore.

1974, 9-10 settembre - notte - La Spezia - Una donna, tecnico della Shell, avvista un oggetto luminoso volare sopra le Cinque Terre. Avvistamento confermato da altri, fra cui un cacciatore. Uno studioso di astronomia e fenomeni celesti sostiene non trattarsi di meteore o satelliti artificiali.

1974, 15 settembre - 18.30 - La Spezia - Osservato per 20/30 secondi sopra un campo un oggetto di forma conica con la parte superiore vorticante stazionare in cielo a bassa quota. All'arrivo di un aereo l'U.F.O. scompare, quasi a non farsi notare.

1975, 26 marzo - 11.30 - La Spezia - Varie serie di tracce circolari disposte anche a triangolo. 2 impronte di calzature lungh. 18 cm e largh. 8 e "impronte di passi, come strisciati". Terreno fortemente calpestato.

1975, 7 giugno - 11.35-11.50 - M.te Verrugoli (SP) - Fotografati un U.F.O. in atterraggio e un presunto umanoide invisibili ad occhio nudo. L'oggetto sembra un cilindro coi fianchi gonfi circondato da graticoli o reticoli. L'umanoide sembra macrocefalo, gracile, di bassa statura, con grandi occhi e orecchie appuntite.

1976, 13 gennaio - 20.15 - M.te Verrugoli (SP) - Alcuni testimoni notano 4 strani esseri che compaiono gradatamente dal nulla e spariscono 'cancellandosi' dalle estremità inferiori in 3-4 sec. Alle 20.22 l'ultimo li osserva per 15-20 sec. e viene fotografato. Quando avanzano, lui scompare come gli altri. Il silenzio é irreale, l'aria immobile, calda.

1976, 13 gennaio - 22.20 - M.te Verrugoli (SP) - Avvistato U.F.O. a fuso arancione e luminoso.

1976, 14 maggio - 16.30 - M.te Parodi (SP) - Presso l'ex-Forte Militare 4 persone notano un omino di 1 m e 20 c.ca, gracile, con tuta nera aderente e opaca. La parte che ricopre gli occhi ha 2 fessure oblique verso l'alto. Salite di corsa alcune scale, percorre 10 m come scivolando sollevato da terra e scompare.

1976, 16 agosto - 03.00 c.ca - M.te Verrugoli (SP) - Avvistato per alcuni min. un "batuffolo di cotone" girare intorno al M.te Verrugoli. Gli animali sembrano fuggire dal monte. Poco prima la luce si era accesa da sola svegliando il teste e i muri della camera sembravano attraversati da scintille.

1976, 5 novembre - 20.06 - La Spezia - Avvistato grosso oggetto luminoso ovoidale bianco-giallognolo proveniente dal mare sorvolare a "foglia morta" i monti deviando sul Biassa scomparendo all'improvviso sopra il triangolo dei M.ti Verrugoli-Parodi-Due Gemelli. Da quel punto sale un triangolo come di luce solida che scende a terra. Alle 20.40 e alle 20.42 il fenomeno si ripete. Alle 20.52 Il M.te Biassa viene illuminato dall'alto per 10 sec. da una luce circolare. 20.28 - loc. Mazzetta-Raffineria-Migliarina (SP-periferia) – Molti testimoni

1977, luglio - La Spezia - Segnalati molteplici avvistamenti di oggetti a intensità luminosa giallo-brillante e bianco-azzurra, altri di forma cilindrica con l'estremità troncoconica di luminosità intensissima.

1977, 2 luglio - M.te Verrugoli (SP) - Fotografato presso una recinzione un "bidone" invisibile ad occhio nudo.

1977, 5 luglio - 22.30 - Antognana (SP) – L'anziano proprietario di una casa colonica viene svegliato da una violenta vibrazione, poi si riaddormenta. Il cane del figlio che abita vicino abbaia come altri cani della zona. 72 ore dopo verranno rinvenute sull'asfalto delle impronte. Si riscontrano tracce di radioattività.

1977, 14 luglio - La Spezia - Segnalati 15 avvistamenti a diverse riprese di cui uno a Borghetto Vara.

1977, 14 luglio - Antognana (SP) - Presunto atterraggio nell'immediata periferia della città spezzina.

1977, 3 agosto - notte - M.te Parodi (SP) - Fugace avvistamento di U.F.O.

1977, 5 agosto - alba - zona est (?) di La Spezia - Alcune persone segnalano il passaggio di U.F.O. a quota non molto elevata.

1977, 5 agosto - Forte Parodi (SP) - Rinvenute 4 buche disposte in modo da formare un ideale trapezio isoscele. Prof. 10/14 cm., diam. 30 cm. Sul fondo di ogni buca l'erba appare "leggermente schiacciata". Alcune presentano all'interno incisioni simili a cingoli di un carro armato.

1977, 5 agosto - 21.40 - M.te Parodi (SP) - Avvistato un U.F.O. bianco-giallo composto da 3 sfere a triangolo equilatero volare verso il M.te Due Gemelli rallentando come per cercare qualcosa. Un testimone invia dei segnali luminosi e l'U.F.O. sembra rispondere triplicando il proprio volume. 22.00 - M.te Due Gemelli (SP) - Notato punto luminoso simile ad una stella muoversi veloce, accelerare molto e fermarsi di colpo ridiventando una normale luce. Un testimone invia ancora segnali luminose e la luce "risponde". Notte - Si susseguono avvistamenti di presunti U.F.O.

1977, 6 agosto - 22.00-23.00 - Forte Parodi/M.te Verrugoli (SP) - Numerosi avvistamenti U.F.O. Gli oggetti volanti sembrano rispondere per 3 volte ai segnali luminosi inviati con la torcia.

1977, 7 agosto - M.te Parodi (SP) - Vengono trovate tracce di schiacciamento dell'erba in senso orario come causate da un presunto atterraggio.

1977, 7 agosto - 22.-23.00 - M.te Parodi/Verrugoli (SP) - Avvistati 19 presunti U.F.O. 1977, 8 agosto - M.te Parodi/M.te Verrugoli (SP) - Notati 9 transiti di presunti U.F.O.

1977, 9 agosto - 22.10 - Forte Parodi (SP) - Osservata per 15 min. e fotografata una vivida luce bianco-celestina di forma mutante brillare tra gli alberi scomparendo più volte per ricomparire poco lontano. Sulle foto compaiono anche alcuni "bastoni luminosi" invisibili ad occhio nudo.

1977, 11 agosto - notte - M.te Verrugoli (?) (SP) - Filmato presunto U.F.O. molto luminoso color rosso-arancio. 1977, 14 agosto - 20.30 - M.te Due Gemelli (SP) - Avvistata macchia chiaro-perlacea. - 20.35 - Avvistato presunto oggetto illuminato dal sole all'orizzonte. - 20.40 - L'U.F.O. ricompare in fase di allontanamento e viene filmato.

1977, 15 agosto - 23.05 - M.te Due Gemelli (SP) - Avvistato per 3 min. aeromobile azzurro a mezzaluna. 1977, 15 agosto - 23.10 - M.te Due Gemelli (SP) - Osservato illuminarsi 2 volte oggetto di notevoli dimensioni a forma di piatto rovesciato con luminosità azzurrina e contorni leggermente sfumati.

1977, 16 agosto - sera - M.te Parodi (?) (SP) - Osservato in cielo U.F.O. rosso a forma di sfera. All'invio di segnali luminosi il presunto U.F.O. cambia repentinamente direzione.

1977, 27 ottobre - Sarzana (SP) - Avvistato oggetto luminoso. Individuato anche dall'Aeroporto di Pisa e dalla Base Militare sarda di Elmas.

1978, 10 marzo - 12.45 - La Spezia - Grande oggetto triangolare bianco si avvicina a velocità sulla verticale della città, sosta immobile e poi si allontana. Va detto che alcuni palloni-sonda di forma poliedrica potrebbero essere scambiati da terra per oggetti volanti triangolari.

1978, 13 settembre - 21.09-22.37 - La Spezia - Avvistati 7 oggetti volanti fusiformi luminosi arancioni sorvolare il golfo e le montagne intorno. L'ultimo, più grande, ovale con emissione di luce verde smeraldo, scende con caduta controllata verso i M.ti Due Gemelli. 22.03 - Il gruppo GORU filma alcuni passaggi.

1978, 13 settembre - 22.12 - La Spezia - Osservato oggetto luminoso fusiforme muoversi in direzione NNE. Dopo 3 muniti si verifica un fenomeno analogo con oggetto proveniente dal mare.

1978, 14 settembre - alba - Deiva Marina (SP) - Osservato oggetto luminoso di vari colori raggiunto da altro U.F.O. colorato a forma di sigaro con scia a coda di rondine.

1978, 14 settembre - ore 06.00 - tra Sterre e Sesta Godano/Valdivara (SP) - Alcuni operai notano in cielo un disco molto luminoso emanare un fascio di luce verdastra che illumina il terreno.

1978, 14 settembre - M.te Verrugoli (SP) - Osservati (e in certi casi filmati) alcuni passaggi di U.F.O.

1978, 14 dicembre - La Spezia - Avvistati 2 oggetti volanti bianchi, luminosissimi. Uno scompare, l'altro si intravede dietro le nuvole e infine si allontana verso il mare aperto. Raccolte segnalazioni in tutta Italia.

1979, 3 maggio - 07.45/08.00 - S. Pietro di Vara (SP) - Fino alle ore 11.00/11.30 molte persone osservano una forte luce sulle pendici del M.te Gottero. 1979, 5 maggio - 08.30 - S. Pietro di Vara (SP) - La luminosità del 3 maggio si rende visibile ancora per mezz'ora (intensità luminosa minore). Pochi testimoni.

1979, 6 maggio - 08.30 - S. Pietro di Vara (SP) - Molte persone trovano nuovamente la stessa fonte di luce per circa mezz'ora. Intensità luminosa simile ai precedenti avvistamenti.

1979, 23 giugno - 21.30 - Padivarma-Beverino (SP) - Avvistato un "bolide di notevoli dimensioni" cadere dietro una collina con "una fumata di circa cento metri di altezza".

1979, 21 agosto – 05.55-05.58 - Loc. la Giustiniana/Ceparana (SP) - Una donna, lasciata l'automobile in moto, nota un U.F.O. scuro. Dopo 5 o 6 min. di cui non ricorda nulla, la donna si trova a 1 km da casa nell'auto col motore spento e freddo. Il cane ha continuato ad agitarsi e ringhiare.

1979, 28 dicembre - ore 05.00 - Bonassola (La Spezia) - Viste in cielo "due luci gialle, intensamente luminose" effettuare "lente evoluzioni" "allontanandosi ed avvicinandosi" per 45 minuti per poi scomparire dietro le colline.

1980, 29 giugno - Passo del Bracco (SP) - G. D., la fidanzata T. e gli amici avrebbero visto una grande sfera ruotare vorticosamente davanti al sole. (Contattismo).

1987, 30 maggio - 21.45 - Marinella di Sarzana (SP) - 3 globi luminosi leggermente inclinati si spostano in fila indiana a velocità non molto elevata.

1988, fine luglio/inizio agosto - sera - Manarola (SP) - Osservato da una terrazza un oggetto metallico, opaco, costeggiare lentamente il crinale di una collina. Al passaggio si verifica un "black-out" in tutta la vallata che termina quando l'U.F.O. scompare, oltrepassando la dorsale del monte.

1990, 13 settembre - La Spezia - Una casalinga nota un velivolo a forma di pera, cangiante dal rosso all'arancio, volare intorno alla sua casa rimbalzando morbidamentre più volte sul terreno.

1992, fine maggio - 23.00 c.ca - Vallecchia/Castelnuovo Magra (SP) - Una famiglia avvista una luce giallo-azzurrognola che spunta dai monti e si dirige, bassa, verso il mare con moto a zigzag.

1992, 14 ottobre - Val di Magra (SP) - I fari di una discoteca allarmano una base della Marina.

1994, 12 luglio - Ortonovo (SP) - Alcuni testimoni avvistano un corpo ascendente.

ALIENI IN LIGURIA BASTIA
di Alfredo Lissoni - La Liguria è stata peraltro, per molti anni, al centro di un'intensa attività ufologica. Vi si contano almeno due celebri rapimenti UFO di cui parlerò più avanti, i casi Lonzi e Zanfretta; sempre in Liguria un gruppo di ricercatori spezzini (G.O.R.U., Gruppo Osservazioni e Ricerche Ufologiche, guidato da Stelio Asso) catalogò, per molti anni fra il 1974 e del 1979, innumerevoli sorvoli di UFO, ad alta e bassa quota, sopra il monte Verrugoli; a Busalla di Genova, lungo la strada statale 135, il 19 gennaio 1979, apparvero degli umanoidi.

Testimone dell'evento fu un operaio che stava percorrendo in auto la statale che da Bastia porta a Isorelle di Genova. "Stavo affrontando una curva", raccontò il teste agli ufologi, "quando improvvisamente la mia 127 si bloccava, in panne. Scesi dalla vettura per controllarne il motore ed in quel momento scorsi, nel bosco, due strane figure accanto ad un traliccio. Confesso di non avere prestato grande attenzione ai due; pensavo fossero due operai dell'ENEL, nonostante la stranezza del loro abbigliamento. Rientrai in macchina; la vettura riprese a funzionare e mi allontanai. Ma il giorno dopo, ripercorrendo lo stesso tratto, mi imbattei nuovamente nelle due figure. Questa volta le osservai con maggiore attenzione.

Uno era alto due metri e cinquanta ed era massiccio, l'altro più piccolo; indossavano delle tute erano luminosi. Ancora una volta la vettura si bloccò e ripartì solo quando le due misteriose figure, incuranti della mia persona, si dileguarono dentro il bosco". Diversi automobilisti di passaggio nella zona segnalarono agli ufologi quelle eteriche presenze. E non era finita così. "In quei giorni", mi ha raccontato il collega Massimo Ferrante, ufologo milanese, "Bruno Barbieri, vigile urbano di Busalla, aveva notato dalla finestra della sua abitazione, che guarda verso Bastia, la presenza di una luce fissa di color azzurro che occhieggiava in distanza del bosco. La cosa lo incuriosì molto, dato che sapeva benissimo che nella zona non c'erano assolutamente fonti luminose.

Recatosi sul posto, il vigile si inoltrava nel bosco dove, con notevole sorpresa, scopriva una grande devastazione. Devo premettere che in quella parte del bosco passava una linea di corrente ad alta tensione, collegata ad una cabina poco distante. I pali di sostegno si inoltravano nel fitto della vegetazione e attraversavano il bosco, sino alla strada. Barbieri si trovò improvvisamente dinanzi un'ampia zona distrutta come dalla caduta di un aereo. I pali della luce erano stati tranciati o scalfiti. Uno era stato spezzato alla base e penzolava, sostenuto dai fili dell'alta tensione. Gli isolatori di un altro palo, abbattuto del tutto, dondolavano a mezz'aria. Sembrava proprio che qualcosa venuto dall'alto fosse passato a bassissima quota, sugli alberi, travolgendo ogni cosa. Un UFO?".

Un evento simile potrebbe essersi verificato nei boschi di Tarquinia, Lazio, nella seconda metà del gennaio 1997. Gli ufologi della sezione romana del CUN hanno difatti individuato una zona devastata nella pineta dell'Università Agraria di Tarquinia, fra Tuscania e Montalto di Castro. Alberi sradicati, terreno bruciato e piante abbattute lungo un'immaginaria ellisse hanno spinto diversi miei colleghi a sospettare, se non proprio un UFO crash, il passaggio violento e devastante di un disco volante fuori controllo. Come era già successo, forse, vent'anni prima in Liguria.

TORNANO GLI UFO NEL GENOVESE
Proseguono le segnalazioni UFO sulla riviera ligure. Questa volta è toccato ad una signora genovese che, fra le 22.15 e le 22.45 del 31 maggio scorso ha avvistato nel cielo "una luce simile a Venere". "Si muoveva lentissima", ha dichiarato all'inquirente CUN Alfredo Lissoni, "e dopo qualche minuto è sparita dietro le case. Aveva un'andatura regolare, non molto alta sull'orizzonte. Posso dire che apparentemente era ad un palmo al di sopra della mia testa; aveva una luce molto intensa ed era di colore bianco giallo. Non aveva scia e come dimensione poteva essere grande quanto un aereo, ma ovviamente non aveva luci di posizione". La testimone ha dichiarato di non essere riuscita, inizialmente, a percepire la forma dell'oggetto, rivelatosi poi "troppo ovale per essere una stella; anzi, il cielo era buio e senza stelle ed ho pensato: come mai c'è una sola stella e si sta muovendo?".

PEGLI
Tornano gli UFO in Liguria. La sera del 6 maggio, alle 22.27, un'impiegata di Pegli (GE) ha notato, per 5-10 secondi, una luce che si abbassava da nordovest a sud-sudest. "Ho alzato gli occhi", ha dichiarato ad Alfredo Lissoni, "ed ho notato una luce fioca, che si muoveva nel cielo, in discesa. Non poteva essere un aereo perchè non aveva le luci di posizione. Poi è diventata velocemente una luce più grande, intensa, e si è spenta. Quando ha aumentato di intensità era di colore bianco; era grande, non so stimare quanto. Quando ha aumentato il volume era certamente più grande di una stella (per inciso, quella notte, nel cielo ve ne erano poche). All'inizio era piccola piccola, come una stellina, poi si è ingrandita. Ed alla fine si è dissolta, come se stesse scomparendo dietro una nuvola, gradatamente...". Sebbene il 6 vi fosse l'allineamento dei pianeti (Giove, Venere, Marte, Mercurio e Saturno), il fenomeno descritto non ha alcuna caratteristica astronomica. La teste è stata giudicata oltremodo attendibile.

L'UFO DEL CIMITERO
"Erano dei grandi fari che all'improvviso ci hanno illuminati, grossi tre volte quelli dei camion; ma non erano luci di una macchina, perché erano sollevati in aria, all'altezza della scalinata che stavamo salendo". Con queste parole una signora genovese ha raccontato ad Alfredo Lissoni lo strano avvistamento capitatole, assieme ad altre tre persone, vicino al cimitero di Stalieno. "Eravamo in una zona ove spesso si appartano le coppiette; ero io con un'amica e i due ragazzini; stavamo percorrendo a piedi il condotto che porta alla scalinata, una notte d'estate. Era buio dappertutto. Ad un certo momento la più piccola delle luci è comparsa a metà scalinata e puntava verso di noi; siamo scappati a gambe levate. Gli altri UFO, 2 o 3, erano più grossi dei segnali stradali; fermi, bianchi, erano bassi; avevano una forma circolare. Non si vedeva altro. Non potevano certo essere dei lampioni...".

CAIRO MONTENOTTE
Nell'agosto del 1984, alle ore 4,30 circa del mattino, di ritorno dal lavoro, C.R., abitante a Cairo Montenotte (SV), giunto con la sua autovettura sulla cima di un colle veniva abbagliato da una fortissima luce proveniente da un oggetto non meglio identificato che veleggiava sospeso per aria senza alcuna emissione di rumore; dopo pochi secondi l'oggetto si e' allontanato a velocita' incredibili direzione Genova-La Spezia. La persona che ha assistito alla scena, terrorizzata, da quel giorno, non e' mai piu' transitata da quella strada, ne' di giorno ne' di notte.

ALBENGA
Due ragazzi lombardi hanno inavvertitamente fotografato un ordigno volante non identificato nel cielo ligure, l'11 agosto 1999. I due, che hanno consegnato foto e negativi al CUN Milano, si trovavano sull'isola di Gallinara e alle 12.10 am, attirati dal bel panorama, hanno deciso di fotografare in direzione Albenga (SV), dalla banchina del porto a circa 1,40 metri da terra (nord). Le condizioni meteo erano buone, con vento leggero, temperatura di 28 gradi circa, aria secco, assenza di foschia o nubi. I due ragazzi, che erano vicini, non hanno notato nulla nel cielo e solo in fase di sviluppo i due si sono accorti della presenza su una foto di un oggetto con cupola, che emette una sorta di scia scura dalla parte inferiore della struttura. L'ordigno sembra sorvolare la costa, passando a lato di un peschereccio. La zona dell'avvistamento e' particolarmente rilevante per la vicinanza a Capo Mele, ove e' dislocato il Secondo Gruppo Radar dell'A.M.I., e per l'aeroporto civile di Villanova d'Albenga, a 8 km in direzione ovest.


UFO A MONTEROSSO
di Maurizio Briganti, CUN La Spezia (brigamau@libero,it) - Il sig. B.R., che abita sulle alture di Monterosso,verso Pignone in provincia della Spezia, afferma di avere visto gli UFO per ben quattro volte nel giro di tre mesi; due volte nella prima quindicina di novembre 2000, una volta il 21 o il 22 dicembre 2000 e l'ultima volta nei primi giorni di gennaio 2001, sempre verso le 19.00/19.30; sulle alture di Monterosso, nei pressi di Soviore mentre si recava a casa notava una luce bianca molto intensa provenire sempre da Nord -Est, dirigersi verso la Francia sul mare aperto con movimento lineare e lento. Questo oggetto sostava sul mare per poi effettuare movimenti verso Ovest e poi verso Est. B.R. afferma di avere visto bene l'oggetto una sera in cui vi era la luna piena; aveva forma romboidale, una lunghezza da lui stimata di circa 30 metri con una intensissima luce bianca posta al centro dell'oggetto, che volava ad una altezza di circa 800/1000 metri ed era completamente silenzioso. Il sig. B.R. non sa capacitarsi di cosa possa essere anche perché non è molto propenso a credere agli UFO. Da dire che visto che si è presentato sempre dalla medesima direzione , seguiva sempre la stessa rotta, e la forma romboidale che presentava le affinità con un aereo sperimentale tipo Stealth sono notevoli.

------


Torna ai contenuti | Torna al menu